ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Quali sono le 10 migliori università del mondo per diventare bravi architetti?

Secondo il il World University Rankings si dividono tra gli States, l'Europa e l'Oriente le scuole dove si impara meglio a progettare

10-migliori-universita-del-mondo-architettura-mit
Getty Images

Quali sono le migliori università del mondo dove si insegna a progettare al meglio? Secondo il World University Rankings stilato da Quacquarelli Symonds (QS) - istituto privato che redige ogni anno una delle più accreditate classifiche internazionali dell’alta formazione - le migliori università di architettura al mondo del 2017 si dividono tra gli States, l'Europa e l'Oriente.

Nell’ultimo gradino della Top ten troviamo la University of Hong Kong (HKU), il più antico ateneo della città. Il Dipartimento di Architettura offre agli studenti un curriculum multidisciplinare tra tecnologia, storia, cultura e green design che prepara i futuri progettisti ad esperienze lavorative sia in loco sia internazionali.

Alla nona posizione ecco la National University of Singapore (NUS), la più grande università del Paese in termini di studenti iscritti e curricula offerti. Il Department of Architecture, School of Design and Environment propone diverse specializzazioni sotto le macro aree dell'architettura, del paesaggio, del design e dell'urbanismo con la possibilità di approfondire gli studi in specifici corsi di Dottorato della durata di quattro anni.

 

All'ottavo posto troviamo la rinomata University of Cambridge, la seconda più vecchia delle università del Regno Unito - dopo quella di Oxford - e la quarta in Europa. Sebbene il Dipartimento di Architettura sia stato istituito solo nel 1912 (ovvero molto tempo dopo la fondazione in alcune città dell'Europa continentale e degli Stati Uniti) è considerato oggi uno dei centri più all'avanguardia nella ricerca.

Segue di una posizione la Harvard University, la più antica istituzione universitaria degli Stati Uniti d'America che porta il nome dal suo primo benefattore, John Harvard. Il curriculum di architettura comprende laboratori di design, teoria, arti visive, storia, tecnologia e pratica professionale.

Al sesto posto troviamo l'università che ha visto come suo più noto studente Sir Norman Foster, ovvero la Manchester School of Architecture. L'ateneo copre tre aspetti principali della formazione in architettura. Un corso di laurea (BA Hons) che permette l'accesso al primo esame per l'iscrizione al Royal Institute of British Architects (RIBA); un corso di specializzazione (M.Arch) con cui si può sostenere il secondo esame per il RIBA e, infine, una serie di master post-laurea e corsi di dottorato di ricerca.

 

A metà classifica ecco l'ETH Zurich (Swiss Federal Institute of Technology) il cui Dipartimento di Architettura è stato fondato nel 1854 ed offre a circa 1900 studenti la possibilità di istruzione nei campi della scienza dell'architettura, dell'architettura del paesaggio, dell'urbanistica e dell'arredo urbano.

Alla quarta posizione ecco l'University of California (UCB), situata a Berkeley. Il programma di architettura copre tutti campi della progettazione pratica e teorica: dalla storia dell'architettura e dell'urbanistica fino alla scienza delle costruzioni, allo studio della sostenibilità, delle strutture, dei processi sociali e culturali, della progettazione ambientale nei paesi in via di sviluppo, della progettazione digitale di ambienti virtuali, della progettazione urbana e delle arti visive.

 

Medaglia d’argento per la Bartlett School of Architecture | UCL (University College London), la prima università di architettura fondata nel Regno Unito dove ha insegnato, tra i professori più celebri, Frank Gehry. L'UCL svolge attività di ricerca dell'ambiente costruito ed è nota per lo sviluppo della teoria della sintassi dello spazio.

 

Sul primo gradino del podio svetta, per il terzo anno consecutivo, il Massachusetts Institute of Technology (MIT) degli Stati Uniti. Considerata leader a livello globale in tutti i campi della progettazione, ha formato svariati progettisti di fama internazionale. Tra i professori più celebri possiamo sicuramente annoverare Kenzo Tange e Alvar Aalto (che ha anche progettato i dormitori per gli studenti del MIT).

E le italiane? Ottimo posizionamento anche per le nostre università, capeggiate dal Politecnico di Milano e dal Politecnico di Torino che rientrano nella Top 50 delle migliori università di architettura al mondo.


di Mariateresa Campolongo / 10 Marzo 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Just do it

Watts Towers: storia di un capolavoro italiano a Los Angeles

Travel

[Architettura]

La nuova vita di Detroit

Tra le strade della ex-Motor City rialzatasi grazie alla creatività

Itinerari

[Architettura]

Lo stadio smontabile

Mondiali Qatar: Fenwick Iribarren realizza uno stadio fatto di container

Architettura contemporanea

[Architettura]

Swing in Verticale

Herzog & de Meuron firma il suo primo grattacielo residenziale a NY

casa moderna

[Architettura]

Arte immersiva

Camminare dentro un quadro? A Parigi si potrà

progetti

[Architettura]

Steven Holl riscopre Scarpa

Grazie all'architetto americano riapre la Fondazione Masieri

progetti

[Architettura]

La Beirut segreta

Elegante e resiliente, la capitale del Libano in un tour da intenditori

Itinerari

[Architettura]

Una stanza in mezzo al lago

Una vecchia centrale idroelettrica diventa hotel sull'acqua

hotel di design

[Architettura]

A spasso per Tbilisi

Tutto quello che c'è da vedere nella capitale della Georgia

Itinerari

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web