ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I 13 videoclip più belli ambientati in architetture famose

Da Patty Pravo ai Chemical Brothes, da Leonard Cohen a Britney Spears, 13 video famosi e non che fanno incontrare musica e architettura

13-videoclip-architetture-famose
Getty Images

Il videoclip è sempre stato il mezzo per eccellenza con cui i musicisti hanno promosso i loro singoli, in molti casi però, grazie anche alla scelta di location d’eccezione, l’elemento architettonico è diventato protagonista e parte integrante dell’esperienza. Ne abbiamo scelti 13, per tutti i gusti musicali – da Patty Pravo ai Chemical Brothes, passando per Leonard Cohen e Britney Spears –ambientati in architetture famose di tutto il mondo: molti probabilmente li conoscete già, ma provate a riguardarli con un occhio diverso, scoprendo un modo nuovo di raccontare lo spazio.

 

Patty Pravo - Se perdo te

Partiamo dalla nostra cara Italia, dove Antonello Falqui dirige il video in cui una ventenne Patty Pravo si esibisce sullo sfondo degli imponenti edifici dell’EUR a Roma.

 

Alicia Keys ft. Jay-Z - Empire state of mind

Alicia Keys in uno dei suoi ritornelli più celebri insieme al rapper Jay Z ci portano ai piedi dell’Empire State Building con Empire State of mind.

 

Beastie Boys - An Open Letter to New York City

New York è una città gigantesca, e i Beastie Boys cantano la loro ode alla città natale facendo un tour di tutti i quartieri e portandoci tra alcune delle opere architettoniche più celebri della città.

 

The Chemical Brothers - Go

Il celebre duo di Manchester ha sempre dedicato particolare attenzione ai video che accompagnano le loro canzoni, Go non è da meno, girato da Michel Gondry nel distretto di Front de Seine a Parigi.

 

Leonard Cohen - In my secret life

Quando si parla di musica e architettura questo è un video che fa sempre capolino, la spigolosa voce di Leonard Cohen si integra benissimo con le immagini dell’altrettanto spigolosa struttura dell’Habitat 67 a Montreal.

 

Flume - Some minds

Il Sidney Opera House è l’edificio simbolo della capitale australiana, il regista Clemens Habicht lo usa per far riecheggiare al suo interno le note di Some minds di Flume.

 

Fatboy slim - Weapon of choice

In questo caso si può assolutamente dire che l’architettura è al servizio del videoclip, Spike Jonze dirige uno snodatissimo Christopher Walken che piega gravità e interni del Mariott hotel di Los Angeles al suo volere, ballando sulle note di uno dei pezzi più conosciuti di Fatboy slim.

 

Gwen Stefani - Cool

Torniamo in Italia, più precisamente sul lago di Como Cernobbio, dove la bellissima Gwen Stefani nel 2005 decise di ambientare “Cool” a Villa Erba, dimora estiva, tra gli altri, del celebre regista Luchino Visconti.

 

Jamie xx - Gosh

All’inizio si potrebbe rimanere disorientati, ma il video di Gosh di Jamie xx non è stato girato a Parigi e non si serve nemmeno di effetti 3d o CGI. Il tutto è ambientato a Hangzhou, Zhejiang, in Cina, dove si erige una riproduzione della famosa Torre Eiffel.

 

Britney Spears - Toxic

In questo manifesto del pacchiano anni 90, la teen idol occidentale più amata di tutti i tempi plana su una Parigi piena di CGI, sullo sfondo, questa volta, la vera torre Eiffel. 

 

Gorillaz - Tomorrow comes today

Trellick Tower sembra uno spot molto amato dai musicisti, oltre ai Gorillaz la location è stata utilizzata dai The Verve per This is music, dai Depeche mode - Little 15, dai Blur - for Tomorrow. 

 

Aphex Twin - Come to daddy

Il visionario Chris Cunningham si serve della stessa location usata in Arancia Meccanica da Stanley Kubrick per dare vita a uno dei video più terrificanti di sempre, nello specifico Tavy bridge shopping centre, a Sud di Londra

 

Baustelle - Un romantico a Milano

Che i Baustelle abbiano una certa attrazione verso Milano è chiaro, la sequenza del ritornello viene ripresa sotto i Bastioni di Porta Venezia. 


di Alessio Gentile / 17 Gennaio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Un modello di sostenibilità

Zero emissioni e autosufficienza energetica per HouseZero

casa ecosostenibile

[Architettura]

Non la solita guida turistica

Architectour Guide svela gli itinerari segreti delle città

Itinarari

[Architettura]

La città di cemento

La rinascita di Le Havre porta la firma di Auguste Perret

itinerari

[Architettura]

Giardino verticale

Una casa oasi nella densità urbana di Saigon

casa moderna

[Architettura]

Tutti i record dell’Apple Park

Eccentricità e prime volte dell’ufficio migliore del mondo

progetti

[Architettura]

Un soggiorno magico

Un hotel ecologico immerso nella natura in Finlandia

hotel

[Architettura]

La rivincita della sedia

Da arredo base a protagonista assoluta, sulla facciata di uno show-room a Brno

restyling

[Architettura]

Una casa trasformabile

Una casa container flessibile e intelligente a Shanghai

casa moderna

[Architettura]

Il mistero del volto di Palladio

Una detective-story al Palladio Museum di Vicenza

mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web