ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Casa bioclimatica

A Lione: un cubo di legno che segue il movimento del sole

Villa B: come bioclima. Il team di designer francesi Tectoniques studia il luogo e progetta un'abitazione compatta che sfrutta l’irraggiamento solare e l’orientamento. Siamo ai margini della città di Lione, nella regione del Rodano: un luogo caratterizzato da sbalzi termici.

La casa è un parallelepipedo di legno (m 10 x m 11) orientato nord-sud, affiancato sul lato ovest da un volume nero che funge da garage. Armadi in successione funzionano come contenitori e come isolante. La casa è organizzata, al piano terra, attorno ad un nucleo centrale che contiene la cantina, il bagno e la cucina. Analogamente, al primo piano, le camere da letto formano un anello che circonda il volume del bagno e della scala.

La zona giorno è un open space che si affaccia a sud attraverso grandi vetrate scorrevoli. Si tratta di uno spazio polifunzionale, aperto sul paesaggio, che prevede l’utilizzo di patii esterni nelle diverse stagioni. L’abitazione dispone di una serie di locali polivalenti che, attraverso pareti scorrevoli, possono essere modificati nei diversi momenti della giornata: studio, lavanderia, sala computer, guest house, sala musica. Il layout cambia in funzione della privacy.

Tutto nella casa è pensato in funzione del risparmio energetico. L'irraggiamento solare riscalda le stanze nei periodi invernali mentre i frangisole la proteggono dal caldo in estate. La progettazione ha seguito il principio della separazione tra zone diurne e aree notturne. Le camere si affacciano a sud e a est, mentre i bagni hanno piccole aperture a ovest. L’orientamento planimetrico, l’isolamento termico di pareti e copertura, l’utilizzo di pannelli solari e il trattamento dell’aria sono ulteriori aspetti studiati con attenzione dagli architetti.

 

 

 

 


di Benedetta Lamberti / 26 Novembre 2013

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Un hotel da veri bohémien

Arte, design, food e shopping all'Hotel Pilar in Leopold de Waelplaats

Hotel

[Architettura]

Design e nobiltà

Locanda La Raia: la ricostruzione di un luogo tra Gavi e Novi Ligure

restyling

[Architettura]

Into the wild

Il rifugio mobile per avventurieri testato nella natura islandese

progetti

[Architettura]

La foresta sotto vetro

In Oman nasce il giardino botanico del futuro firmato Arup

progetti

[Architettura]

La nuova sede Nike a New York

A New York batte un cuore Nike al 55 di Avenue of the Americas

Uffici di design

[Architettura]

Arte antica, nuovo museo

In Cina un nuovo museo dedicato alla porcellana come storia d'amore

Travel

[Architettura]

Social housing in classe A+

Cascina merlata, il nuovo smart district milanese è green e all'avanguardia

Architettura contemporanea

[Architettura]

L’altra Londra

Le stazioni della metropolitana, piccoli tesori di celebri architetti

Travel

[Architettura]

Un nuovo villaggio in Cina

MAD firma 10 edifici residenziali avveniristici in un sito UNESCO

Architettura contemporanea

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web