ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Casa green vicino a Helsinki

Ecologia e design scandinavo in una villa su tre piani nel verde

Quando si parla di design scandinavo si pensa a linee razionali, geometrie pure e semplicità compositiva. Non fa eccezione quest'abitazione, poco fuori Helsinki, firmata dagli architetti dello studio Tuomas Siitonen Office.

Si tratta di una villa unifamiliare nata con l'obiettivo di far vivere, sotto lo stesso tetto, la bisnonna e una giovane coppia con bambini in una sorta di comune contemporanea dove però fosse garantita la giusta privacy e uno stile di vita moderno. Vilma Melasniemi e Juho Milonoff, i proprietari, volevano inoltre che la casa fosse ecologica e a basso impatto ambientale.

La scelta è ricaduta su un terreno nel verde, circondato da alberi di meli, betulle e lillà. L'abitazione, consta di due appartamenti. Il piano inferiore ospita un monolocale per la bisnonna 91enne, affiancato dalla stanza per la sauna e da un ampio ripostiglio. Sviluppato su 120 metri quadrati, l'appartamento sui due piani superiori è abitato dalla coppia e dai loro bambini. Su un primo livello trova spazio un ampio soggiorno con cucina, realizzata su misura con legno di betulla locale, cuore della casa e punto di incontro e convivialità. In estate l'area living si estende sconfinando nella terrazza panoramica con vista sul meleto.

L'abitazione, che sembra quasi seduta sul terreno in lieve pendenza, culmina in un terzo piano dove sono collocate le camere da letto dalle cui vetrate si ha la sensazione di essere in una casa sull'albero. 



La ricerca dell'ecosostenibilità – punto essenziale del progetto - si esprime nella scelta di materiali locali, a partire dal legno di larice che riveste la facciata dell'abitazione. In legno sono anche la maggior parte dei pezzi d'arredo, realizzati su disegno dallo studio, minimizzando gli sprechi. A ridurre i consumi contribuisce il sistema di riscaldamento e raffreddamento di tipo geotermico, mentre le ampie finestre vetrate garantiscono illuminazione naturale a costo zero in orario diurno.


di Marzia Nicolini / 1 Aprile 2014

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Filarmonica marina

Tra hub creativo e città d’acqua: così cambia lo skyline di Amburgo

Edifici pubblici

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

[Architettura]

2 architetti per gli USA

Barack Obama sceglie Frank Gehry e Maya Lin

Premi

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web