ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Abitare nella campagna inglese

Un intervento di ristrutturazione volto ad esaltare la bellezza dell'architettura originale

Un intervento di restauro in un paesino di campagna nel Gloucestershire, Inghilterra. L'edificio in questione? Un'ampia struttura rurale di 500 anni fa abbandonata da decenni.

"C'è voluta molta determinazione per ottenere i permessi di ristrutturazione di questa antica fattoria risalente al 16° secolo", raccontano gli architetti dello studio londinese De Matos Ryan, ricordando le resistenze dei funzionari di conservazione alla loro domanda di intervento. Il casolare necessitava di un profondo lavoro di rinnovo e, per assecondare le richieste del proprietario, di un ripensamento in termini di spazio.

La struttura principale – caratterizzata da tetto spiovente – è stata ampliata attraverso un padiglione di vetro dal gusto contemporaneo, che oggi ospita una luminosa cucina a pianta aperta con affaccio sul verde. Attraverso un passaggio vetrato si accede a quello che un tempo era il fienile e che oggi è invece la dépandance per gli ospiti. Infine, un ulteriore volume in pietra fornisce un livello superiore dove trova posto una zona studio e lavoro.


Per quel che riguarda gli interni, i progettisti hanno voluto creare un ambiente uniforme e inondato di luce naturale, poco affollato e caratterizzato da una palette cromatica neutra. Scegliendo solo materiali locali di alta qualità, come il calcare naturale, il granito e il legno di quercia, i progettisti hanno disegnato una serie di mobili funzionali e minimalisti, volti ad esaltare la bellezza dell'architettura storica, senza inutili sovrapposizioni.


di Marzia Nicolini / 4 Giugno 2014

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Le location del potere

Le ambientazioni del film di Sorrentino, tra cinema e realtà

Costume

[Architettura]

I giardini più belli di New York

Un nuovo libro sugli spazi verdi meno conosciuti della città

Travel

[Architettura]

Dentro la Torre Prada

Una visita, anzi 3, dentro l’ultima architettura di OMA

Musei

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web