ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Landmark siciliano

La natura aspra e selvaggia detta le leggi di un’architettura contemporanea che pervade ma non invade il paesaggio. Il Verdura Golf & Spa Resort trova le sue radici nella cultura siciliana, ispirando il futuro dell’isola.

Una bella responsabilità per Flavio Albanese progettare un resort a 5 stelle nella Sicilia “sopracostruita” che vuole, e merita, di fare un salto di qualità nel panorama mondiale. Se è riuscito a realizzare un’architettura di forte carattere che si adagia nel paesaggio, lo pervade ma non l’invade, si deve al suo senso etico del buon costruire, in cui è la natura stessa che detta le leggi. Il rapporto con la luce e l’ombra ha orientato l’architettura della Spa, lo scirocco estivo si trasforma in refrigerio, i brises soleil velano i raggi del sole, il giro d’aria è sempre perseguito, come in una casba mediterranea. Il progetto è ecosostenibile, i consumi ridotti dal riciclo dell’acqua e dai pannelli solari, il verde è basato su essenze resistenti alla siccità, i materiali tutti locali, dal tufo alle maioliche, dal territorio vengono i prodotti della terra e il personale entusiasta. Il lusso è discreto, solido, attento al più piccolo dettaglio che fa star bene, 4 ristoranti offrono più di una tentazione. Gli amanti del golf hanno a disposizione tre campi internazionali, due a 18 buche e uno da 9, disegnati tra piante di ulivi e aranci, dal celebre Kyle Phillips. La piscina, di 80 metri, dai contorni sfumati, ricorda il ristagno del mare sulla spiaggia dopo una burrasca; la Spa, 4000 mq di benessere a 360 gradi, e il Centro Congressi meritano un’architettura dedicata, monumentale all’interno, discreta nel paesaggio. Gli interni sono raffinati, confortevoli, il tocco di Olga Polizzi, responsabile del design di Rocco Forte Collection è stato determinante, l’intreccio tra la cultura locale e il gusto contemporaneo risulta insuperabile. I lavori sono durati 8 anni, l’impegno incessante, le difficoltà avrebbero scoraggiato chiunque ma non Sir Rocco Forte, determinato da vero sportivo a lottare per la vittoria. Spiega Flavio Albanese: “Volevo trasmettere l’emozione di una Sicilia speciale, quella che ha generato personalità come Fulco, marchese di Verdura, l’ultimo feudatario di questa terra, gattopardo colto e eccentrico, viaggiatore, scenografo per Visconti, creatore di gioielli fantasia con un tocco di barocco siciliano che hanno conquistato Coco Chanel e l’America”.


di Rosaria Zucconi / 25 Giugno 2010

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Una fortezza minimal

Il progetto in cemento e vetro di Anako Architecture in Svizzera

casa moderna

[Architettura]

Ora i monaci possono volare

Lo studio Mailitis disegna un Tempio per la levitazione tecnologica

Architettura Contemporanea

[Architettura]

Galleggiando sui tetti

Una casa di specchi in cima a un palazzo storico in Olanda

casa moderna

[Architettura]

Il padrone di casa è un albero

Privacy e rapporto con il paesaggio per casa Kwantes degli MVRDV

Casa moderna

[Architettura]

OMA sbarca a Dubai

Concrete è il nuovo progetto nel distretto culturale di Arsekal Avenue

Architettura contemporanea

[Architettura]

Qualche passo tra le nuvole

In Cina hanno costruito il ponte di vetro più lungo del mondo

architettura contemporanea

[Architettura]

Una casa ecologica in Messico

Un'abitazione eco-friendly che fonde modernità e tradizione

casa ecologica

[Architettura]

Comfort alla giapponese

Ecco come un architetto immagina la sua casa di Tokyo

casa moderna

[Architettura]

La città del futuro

Il primo modello di Smart District Integrale d’Italia sorgerà a Milano

Progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web