ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Interni total white

Londra: una casa vittoriana diventa l'abitazione di un gallerista

Siamo a Londra, in prossimità del Victoria Park, in una strada residenziale adiacente al Regent’s Canal. Una villetta a schiera, di epoca vittoriana, viene trasformata per assecondare le esigenze di un collezionista d’arte e della sua famiglia: la Jimi House.

Less is More: questo il punto di partenza del progetto di ristrutturazione firmato dallo studio Paul Archer Design. L'idea è: rinnovare eliminando il superfluo. Le parole chiave del nuovo intervento sono: matericità e tradizione per quanto riguarda gli esterni, minimalismo e funzionalità per quanto concerne gli interni.

La casa, che si sviluppa su tre livelli sfalsati con giardino retrostante, è un volume stretto e lungo realizzato con il tipico mattone Funton Chelsea Yellow. Distribuita lungo un asse principale, è composta da volumi aggettanti che sono utilizzati per funzioni differenti.

Tanti gli elementi di novità della villa: dalla finestra circolare del bagno alla copertura in vetro dell’area cooking fino all'uso massiccio del colore bianco che ricopre pareti pavimenti e soffitti. Tante le opere d'arte contemporanea disseminate in giro per la casa.

Il progetto è stato selezionato per Don’t Move, Improve Award 2013 organizzato dalla NLA (New London Architecture).

 


di Benedetta Lamberti / 5 Dicembre 2013

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

[Architettura]

2 architetti per gli USA

Barack Obama sceglie Frank Gehry e Maya Lin

Premi

[Architettura]

Il ponte infinito

A Changsha un’infrastruttura oltre i confini dell’immaginazione

Architettura contemporanea

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web