ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Palazzo Valperga Galleani

Un restauro per l'arte a Torino

Un progetto nel quale è l’arte a fare da protagonista con spazi pensati proprio per opere site specific e installazioni che siano al tempo stesso pubbliche e godibili da chiunque. E' così che il Palazzo Valperga Galleani, storico edificio barocco del centro di Torino, riapre i battenti dopo un intervento di restauro ideato dal gruppo Building Engineering. Un ritorno alle origini, alle forme essenziali, impreziosito con impianti, infrastrutture e finiture capaci di migliorare la funzionalità senza comprometterne l'aspetto originario. L’incarico di progettare e realizzare un corpus di opere d’arte ad hoc per il palazzo è stato affidato a Richi Ferrero, artista torinese noto per le Luci d’artista create nel capoluogo piemontese. Ferrero ha ideato un percorso artistico che include il Giardino Verticale, il Giardino Barocco, Come se a Torino ci fosse il mare e La Maschera. Questi interventi nascono dal desiderio di reinterpretare la presenza del giardino barocco originale quale citazione dello ‘spazio onirico’. La luce restituisce alla memoria quello che era il segno caratteristico delle aree comuni rappresentate dal giardino ormai scomparso e dal cortile tutt’ora esistente seppur rimaneggiato. Il tutto è stato realizzato con 748 barre in resina e 300 metri di nastro illuminato, ricreando un classico modello barocco, con ciottoli grigi azzurrati e dalle tonalità più calde. Al di sopra l’albero, ombra maestra di ogni giardino, è ricostruito in acciaio e sospeso nell’aria, tra il primo e il terzo piano: 520 kg di ferro zincato compongono il tronco e il braccio che lo sostiene. Inaugurazione: 6 febbraio.


CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Una gioielleria di lusso by Oma

Specchi, bronzi e alluminio per gli interni di una boutique a Parigi

Negozi di design

[Architettura]

Architetture fluide dinamiche

Da Zaha Hadid a Frank O. Gehry: edifici dalle forme organiche

Progetti

[Architettura]

Lusso extra large a Taipei

Waterform firma una villa ispirata ai mantra dei maestri moderni

Casa Moderna

[Architettura]

Rifugio moderno e bucolico

Spazi green dedicati alla creatività in un fienile reinventato

restyling

[Architettura]

A Rotterdam la MVRDV House

I nuovi uffici industrial chic dello studio olandese

restyling

[Architettura]

Casa al riparo dai venti

A Cadice, una dimora estiva progettata per vivere all’aperto

casa vacanze

[Architettura]

The Hills a Governors Island

Vista panoramica di NY nel verde del nuovo parco dell'isola

Verde di design

[Architettura]

Rem Koolhaas in Quebec City

Il Pierre Lassonde Pavillon è l'ultimo progetto del team OMA

Musei

[Architettura]

Una casa ecologica in Messico

Un'abitazione eco-friendly che fonde modernità e tradizione

casa ecologica

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web