ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La casa più bella del mondo a Torino

Il progetto di ristrutturazione The Number 6, vincitore di Building of the Year

Torino può vantarsi di accogliere la casa più bella del mondo. The Number 6, il progetto di ristrutturazione dello storico Palazzo Valperga Galleani in via Alfieri per mano del Gruppo Building, è secondo il sito di architettura americano ArchDaily il migliore intervento di restyling dell’anno, aggiudicandosi il premio Building of the Year.

I numeri del prestigioso award sono impressionati: oltre 3000 progetti distribuiti tra il Cile e il Vietnam, tra la Cina e l’Australia fino all’Europa con la partecipazione di oltre 18 mila architetti tra i quali archistar del calibro di Renzo Piano, Jean Nouvel, Álvaro Siza e Kengo Kuma. The Number 6 è stato l’unico sul territorio italiano finalista del concorso ed è stato scelto tra i migliori 5 progetti nella categoria restauro dai lettori di ArchDaily. Tra i finalisti meritano una speciale menzione una casa in Portogallo, la riqualificazione di una chiesa del XVI secolo vicino a Madrid, la riconversione di un antico convento in Belgio e un’abitazione ricoperta dal verde nel centro della capitale vietnamita Hanoi.

Ma torniamo all’intervento torinese: l’architetto Luca Petrone, responsabile della progettazione di Building, ha trasformato il palazzo barocco nei pressi di Piazza San Carlo in un condominio contemporaneo e all’avanguardia. Il team di progettisti ha lavorato su una una superficie di circa 6.500 mq distribuiti su 5 livelli più due piani ammezzati. L’edificio ospita 36 appartamenti nei quali elementi decorativi originali come affreschi, stucchi e decorazioni in basso rilievo convivono con il contemporaneo: cemento a vista, vetro, resine e rivestimenti hi-tech. Gli attici ospitano delle suite con terrazzo dai quali si godono viste panoramiche della città attorniati dal verde di giardini pensili ultra moderni.

Per gli amanti del benessere, The Number 6 ospita una Beauty & SPA a servizio dei condomini con sauna e bagno turco oltre a una palestra attrezzata con tecnologia Technogym. Infine, il complesso coniuga spazi storici, protetti dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Culturali del Piemonte, con l’arte pubblica delle installazioni nella corte interna dell’artista Richi Ferrero, elementi scultorei e ambientazioni fruibili dalla cittadinanza e inserite come opere ospiti nelle ultime due edizioni della rassegna Luci d’Artista.

www.thenumber6.it
www.building.it
http://boty.archdaily.com/us/2015 


di Eugenio Cirmi / 22 Settembre 2016

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Un hotel da veri bohémien

Arte, design, food e shopping all'Hotel Pilar in Leopold de Waelplaats

Hotel

[Architettura]

Design e nobiltà

Locanda La Raia: la ricostruzione di un luogo tra Gavi e Novi Ligure

restyling

[Architettura]

Into the wild

Il rifugio mobile per avventurieri testato nella natura islandese

progetti

[Architettura]

La foresta sotto vetro

In Oman nasce il giardino botanico del futuro firmato Arup

progetti

[Architettura]

La nuova sede Nike a New York

A New York batte un cuore Nike al 55 di Avenue of the Americas

Uffici di design

[Architettura]

Arte antica, nuovo museo

In Cina un nuovo museo dedicato alla porcellana come storia d'amore

Travel

[Architettura]

Social housing in classe A+

Cascina merlata, il nuovo smart district milanese è green e all'avanguardia

Architettura contemporanea

[Architettura]

L’altra Londra

Le stazioni della metropolitana, piccoli tesori di celebri architetti

Travel

[Architettura]

Un nuovo villaggio in Cina

MAD firma 10 edifici residenziali avveniristici in un sito UNESCO

Architettura contemporanea

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web