ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il legno sarà il futuro dell'architettura?

Un'architettura di legno "è un posto bellissimo in cui vivere", e questa mostra a Londra ce lo dimostra

architettura-in-legno-mostra-timber-rising-roca-london-gallery

Si chiama Timber Rising ed è la mostra che dal 9 febbraio al 19 maggio Roca London Gallery dedica al mondo dell'architettura in legno. Più precisamente alle nuove applicazioni del legno per la costruzione di edifici di una certa altezza.

Pochi lo sanno e sarebbe altrimenti difficile da immaginare, ma negli ultimi dieci anni nuove sfide ingegneristiche hanno riportato al centro un materiale considerato superato, inadatto alle grandi strutture dei progetti più ambiziosi e relegato agli interni. Ma è la leggerezza la qualità che fa del legno, e in particolare del CLT, il materiale del presente e del futuro.

Leggi anche → L'architettura in legno più bella del mondo

Foto: David Valldeby

Tra i pro del legno c’è di certo l’aspetto energetico, se si pensa che si consuma circa un quinto di energia per produrre un chilo di legno da costruzione rispetto a un chilo di acciaio. Inoltre è un materiale rinnovabile che, con un po’ di accortezza, può essere riprodotto in tempi utili e nel rispetto ambientale, magari in loco, risparmiando così l’inquinamento del trasporto.

Foto: Will Pryce

Le ampie masse di legno contribuiscono inoltre all’assorbimento di significative emissioni di CO2. Dal punto di vista sensoriale, il legno nudo offre sensazioni tattili, olfattive e visive naturali, senza necessitare di trattamenti o camuffamenti eccessivi. I più puristi, come Andrew Waugh, sostengono poi che “Una struttura CLT è un bellissimo ambiente in cui vivere. C'è qualcosa di intangibilmente diverso. È più calmo, più sereno e vi si dorme meglio. ... Sembra che si formi attorno a te”. Provare per credere.

Leggi anche → Le case in legno prefabbricate sono il nuovo trend?

Foto: Ema Peter

In mostra troveremo una rassegna delle più recenti architetture in legno in giro per il mondo, nonché alcune delle proposte più interessanti e ardite per gli edifici a venire. A cominciare da Treet, di Artec AS, un condominio di 14 piani con struttura modulare nel centro di Bergen, Norvegia, realizzato in legno lamellare e CLT. O il Dalston Lane a Hackney, di Waugh Thistleton, attualmente l'edificio in legno più grande del mondo: 10 piani per 121 unità.

Immagine: White Arkitekter

Immagine: Hermann Kamte & Associates

Tra le proposte per il futuro, si distingue la Wooden Tower di Lagos di Herman Kamte & Associates che in Nigeria trasformeranno una proprietà abitativa in una struttura in legno con giardino pensile. Altrettanto interessante il progetto Skellefteå di White Arkitekter per creare un edificio prefabbricato di 19 piani che ospiterà rassegne di arte, teatro e letteratura. Presente anche Michael Green con il suo progetto Baobab, che verrà costruito a Parigi.

Immagine: LEVER Architecture

Immagine: Michael Green Architecture

www.rocalondongallery.com


di Stefano Annovazzi Lodi / 18 Gennaio 2018

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

I giardini più belli di New York

Un nuovo libro sugli spazi verdi meno conosciuti della città

Travel

[Architettura]

Dentro la Torre Prada

Una visita, anzi 3, dentro l’ultima architettura di OMA

Musei

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

[Architettura]

Cinema del reale

5 documentari per architetti visti a Copenaghen

costume

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web