ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Oman, il nuovo giardino botanico che viene dal futuro

Arup ha immaginato uno sviluppo di 420 ettari per raccogliere sotto un'immensa cupola tutta la flora del Paese

arup-giardino-botanico-oman
©Arup/Grimshaw

Il nuovo super progetto di Arup, in collaborazione con Grimshaw e Haley Sharpe Design è appena stato svelato: un futuristico giardino botanico in Oman. L’ambizione è quella di ospitare, in un sito di 420 ettari, tutte le specie presenti nel Paese, per preservarle e offrirle ai visitatori. Un piccolo paradiso verde patrocinato da Sua Maestà il Sultano Qaboos bin Said Al Said che ricrea gli habitat naturali per permettere alla flora di vivere e riprodursi, nonché agli studiosi di avere un campo di ricerca controllato.

700 specialisti, tra ingegneri e architetti hanno messo a punto le soluzioni migliori per quello che vuole essere un progetto a lunghissimo termine, il più grande di questo genere nel mondo, e che partirà a brevissimo.

Due gli ambienti principali: il Nothern Biome ricostruisce le condizioni ambientali montuose, sotto una sinuosa cupola di vetro (qui sopra); e il Southern Biome, che ricrea temperatura, umidità e condizioni del Dhofar (in copertina).

Infiniti, naturalmente, gli accorgimenti volti a ottimizzare la struttura per renderla visitabile. Dallo sfruttamento dell’ombra attiva e passiva, a un sistema di irrigazione dell’acqua piovana che stocca quella in eccesso. Accorgimenti che sono valsi il LEED di platino.

Un progetto che per gli architetti ha significato però anche un’occasione di design paesaggistico. Situato in ai piedi dei monti Hajar, 100 metri sopra il livello del mare, il giardino si incastona come un elemento di modernità dirompente e che però si integra col contesto. Gli architetti hanno deciso per esempio di mantenere creste e burroni preesistenti e inglobarli nel progetto. L’idea è di fornire una sorta di sintesi delle condizioni morfologiche e topografiche del Paese, permettendo al visitatore di percorrere le montagne, le foreste e i deserti dell’Oman in una volta sola.

Dopo l’annuncio di Boeri di essere in procinto di realizzare in Cina un’intera città verde ispirata al Bosco verticale , abbiamo così un’altra conferma del nuovo trend asiatico. (SCOPRI ANCHE: Quanti boschi verticali ci sono nel mondo?)

www.arup.com

grimshaw.global

www.haleysharpe.com


di Stefano Annovazzi Lodi / 19 Novembre 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Pistoia Reloaded

Itinerario alla scoperta del volto contemporaneo della città

itinerari

[Architettura]

Gli occhi delle torri

Le foto di Laurent Kronental scattata dalle Tours Aillaud

costume

[Architettura]

Just do it

Watts Towers: storia di un capolavoro italiano a Los Angeles

Travel

[Architettura]

La nuova vita di Detroit

Tra le strade della ex-Motor City rialzatasi grazie alla creatività

Itinerari

[Architettura]

Lo stadio smontabile

Mondiali Qatar: Fenwick Iribarren realizza uno stadio fatto di container

Architettura contemporanea

[Architettura]

Swing in Verticale

Herzog & de Meuron firma il suo primo grattacielo residenziale a NY

casa moderna

[Architettura]

Arte immersiva

Camminare dentro un quadro? A Parigi si potrà

progetti

[Architettura]

Steven Holl riscopre Scarpa

Grazie all'architetto americano riapre la Fondazione Masieri

progetti

[Architettura]

La Beirut segreta

Elegante e resiliente, la capitale del Libano in un tour da intenditori

Itinerari

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web