ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Cosa fare a Bergamo il prossimo week end?

2 suggerimenti per trascorrere in modo diverso il fine settimana

bergamo-week-end-maestri-del-paesaggio-dimore-design
Leonardo Tagliabue

Good news da Bergamo: nella geografia del Nord Italia la città sta diventando sempre più ricca di appuntamenti irrinunciabili e di eventi culturali di alto profilo. Anche per chi è appassionato di design, architettura e paesaggio. Due kermesse in calendario proprio in questi giorni lo confermano: stiamo parlando de i Maestri del Paesaggio, in programma fino al 24 settembre, e di Dimore Design 2017, in partenza il 10 settembre fino al prossimo 4 ottobre.

La prima rassegna, giunta alla settima edizione e presentata ufficialmente lo scorso mercoledì in Piazza Vecchia, sede per l'occasione di uno speciale allestimento firmato Lodewijk Baljon, offre un modo inedito di vivere la città open air, animata da progetti site specific, interventi green, giochi di luce, tour fuori dal comune, talk con famosi paesaggisti autori dei più importanti progetti di landscaping a livello internazionale. La parola d'ordine di quest'anno è Cool Landscape, gioco linguistico che rimanda, contemporaneamente, al senso di freschezza e benessere climatico che le piante (e la loro ombreggiatura) generano, ma anche all'accezione di trend (e trendy), alla bellezza dei paesaggi che sono riconosciuti, appunto, come cool. Si inserisce in questo solco il progetto del paesaggista olandese Balion, sopra citato, che in una delle piazze rinascimentali più suggestive d'Europa, ricorre all'allestimento alla scala urbana – dove trovano luogo un grande blocco di ghiaccio e decine e decine di palloncini che fungono da cielo - per suggerire necessarie riflessioni intorno al tema del riscaldamento globale. La manifestazione ha un palinsesto davvero interessante, organizzato in un calendario che mette insieme il mondo del progetto con quelli del leisure e dell'entertainment, rappresentati da concorsi fotografici, musica, passeggiate, alternati a iniziative educative e momenti di intrattenimento. Per 18 giorni la città si colora di verde mentre le aree all'aperto diventano un palcoscenico dove natura e bellezza sono gli attori principali. Da segnalare, come fenomeno collaterale, la nascita del primo International Master in Garden and Open Space Design, che vedrà la luce nell’anno accademico 2017-2018, risultato di un accordo tra Università degli Studi di Bergamo, Regione Lombardia, Comune di Bergamo, Fondazione Lombardia per l’Ambiente e Arketipos.

Il secondo appuntamento, anch'esso giunto al suo settimo compleanno, apre al pubblico le stanze dei palazzi storici della città di Bergamo reinterpretate, in chiave creativa e progettuale, da designer rinomati chiamati a intervenire in contesti storici non sempre noti o fruibili, sperimentando la dialettica tra antico e nuovo. Due le keyword alla base del concept di Dimore e Design: il dialogo e lo storytelling. Il primo attiva relazioni inedite, e congiunzioni inaudite, tra edifici secolari come Palazzo Moroni, Palazzo Terzi, Palazzo Agliardi ,Villa Grismondi Finardi e i segni contemporanei di creativi quali Katrin Arens, Paola Navone, Matteo Ragni, Rosa Maria Rinaldi, Marc Sadler. Il secondo racconta, con il linguaggio di oggi, storie che bypassano la dimensione temporale corrente di queste dimore creando cortocircuiti narrativi affidati ad allestimenti coinvolgenti (ma anche spiazzanti) frutto di poetiche personali e di intriganti visioni spaziali. Le 4 location saranno visitabili tutte le domeniche. I 5 designer saranno invece protagonisti di talk organizzati il mercoledì.

LEGGI ANCHE:

Le 7 architetture di Bergamo che vale la pena di scoprire


di Alec Cinque / 8 Settembre 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Alla scoperta del Villaggio Crespi

A pochi chilometri da Milano, il villaggio industriale della famiglia Crespi

itinerari

[Architettura]

Modernismo on the beach

Viaggio a Fire Island, la terra promessa degli anni '70

Itinerari

[Architettura]

Tour Montparnasse, reloaded

Il nuovo progetto per la Tour Montparnasse? Naturalmente green.

progetti

[Architettura]

Sostenibilità newyorkese

Su Roosevelt Island il nuovo centro Bloomberg progettato da Morphosis

uffici di design

[Architettura]

Zaha Hadid segreta

A Praga i 50 progetti mai visti di un genio creativo

Zaha Hadid

[Architettura]

The Deuce, Time Square 1980

30 anni e una rivoluzione nel cuore della Grande Mela

progetti

[Architettura]

Casa Emercency a Milano

Una vecchia scuola abbandonata rinasce nel progetto di TAMassociati

edifici pubblici

[Architettura]

Al Louvre Abu Dhabi 7850 stelle

Il museo disegnato da Jean Nouvel apre negli Emirati

Musei

[Architettura]

Lost Utopias, la fiaba di Expo

Quel che rimane delle World's Fair raccontato per immagini

libri di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web