ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Bioarchitettura? L'esempio perfetto si trova nello Yucatan

E' un hotel ed è stato progettato da Zaha Hadid Architects per integrarsi perfettamente con la natura circostante

bioarchitettura-hotel-riviera-maya-zaha-hadid-1
©www

Volete vedere un esempio perfetto di bioarchitettura? Si trova nello Yucatan, sulla Riviera Maya ed è un hotel bellissimo progettato dallo studio di architettura Zaha Hadid Architects.

©www

Ma di cosa parliamo quando parliamo di bioarchitettura? Come facilmente intuibile la bioarchitettura è l'insieme delle discipline dell'architettura che presuppongono un atteggiamento ecologicamente corretto nei confronti dell’ecosistema. Lo studio Zaha Hadid Architects ha preso alla lettera questa definizione e l’ha tradotta in realtà.

La Riviera Maya infatti ha vissuto negli ultimi anni una crescita vertiginosa del turismo e, al fine di tutelare la splendida vegetazione tropicale che caratterizza la regione, il dictat è stato contenere l’impatto ambientale dei nuovi progetti puntando su un'architettura ecosostenibile.

©www

Situato in un’area già destinata alla costruzione ma dove il progetto precedente non ha trovato realizzazione, il nuovo hotel si integra perfettamente con l’ambiente naturale della penisola. Tra i punti salienti del progetto, infatti, vi è l’intenzione di preservare flora e fauna permettendo ai turisti di ammirare la splendida vegetazione tropicale e le specie locali ma senza interferire con la loro vita. Come? Lo studio ha realizzato una piattaforma sospesa a 9 metri d’altezza dove gli avventori possono dedicarsi ad attività sportive e di relax ammirando la natura circostante nel massimo rispetto.

©GrossMax

Ma tutti gli esempi di bioarchitettura che si rispettino vanno oltre. Lo studio infatti ha progettato anche un vivaio per la reintegrazione delle specie vegetali preesistenti nella zona. 

Anche l’edificio, pur caratterizzato dallo stile inconfondibile dello studio, reinterpreta l’architettura locale con il ricorso a superfici complesse dove elementi architettonici si alternano ai tantissimi balconi in sequenze diverse per ogni edificio determinandone l’unicità ma garantendo omogeneità nell’insieme. 

SCOPRI ALTRI PROGETTI IN MESSICO:

Un hotel mozzafiato in Messico tra le rovine dei Maya
Una casa privata eco-friendly in Messico 


di Laura Pastorino / 1 Giugno 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Grattacielo di legno

Sembrava impossibile, ma lo stanno per fare

progetti

[Architettura]

Alba albanese

Tutti i motivi per cominciare a programmare le vacanze in Albania

Travel

[Architettura]

Il sacro geometrico di Siza

L'architetto firma la chiesa di Saint Jacques de la Lande a Rennes

edifici pubblici

[Architettura]

The World is back

L'ultima follia di Dubai riemerge con un progetto di rilancio

Progetti

[Architettura]

Cani e gentrification

Cosa ci insegnano i cani di NYC, indicatori di una città che cambia

Costume

[Architettura]

Comfort zone

Aeroporti d'autore: a Oslo il primo terminal per farti star bene

edifici pubblici

[Architettura]

Il grattacielo 4.0

Carlo Ratti e BIG insieme per un grande progetto green a Singapore

progetti

[Architettura]

I giardini degli altri

Giardini giapponesi in giro per il mondo

Travel

[Architettura]

Amore e design

San Valentino nelle cinque capitali romantiche d’Europa

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali