ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Bioarchitettura a Rio: un grattacielo green

Nel centro della città, il primo, scenografico, corporate building a energia positiva del Brasile: RB12, un progetto dello studio Triptyque

È la bioarchitettura a ispirare RB12, il primo edificio aziendale a energia positiva del Brasile firmato dallo studio Triptyque nel cuore di Rio de Janeiro. Una costruzione alta e sottile nel centro della metropoli brasiliana, un progetto all’avanguardia che combina in modo elegante ardito design e innovative tecnologie di sviluppo sostenibile.

Situato in Rio Branco Avenue, l’edificio contribuisce, con la sua personalità e la sua anima green, alla rivitalizzazione urbana della zona nell’ambito del progetto Porto Maravilha.

L’RB12 esprime perfettamente la filosofia del suo creatore, lo studio franco-brasiliano fondato nel 2000 da Grégory Bousquet, Carolina Bueno, Guillaume Sibaud e Olivier Raffaëlli: un originale mix di estetica e sostenibilità, discipline diverse e culture apparentemente lontane.

Il palazzo deve il suo fascino a una serie di scenografiche soluzioni che ne riducono l’impatto ambientale, come la suggestiva facciata bioclimatica che agisce come un grande diamante, ottimizzando i benefici della luce naturale.

Per quel che riguarda il suo lato più tecnico e nascosto, l’RB12 presenta una serie di accorgimenti che consentono un consumo ottimale dell’acqua e usa pannelli fotovoltaici per la propria produzione elettrica. Un edificio, pensato per generare più energia di quanta ne consumi, che per certi versi anticipa anche la legislazione brasiliana in materia. L’RB12, infatti, prevede degli spazi riservati a speciali celle a combustibile che trasformerebbero i gas stradali in energia, un’innovativa soluzione non ancora autorizzata dalle leggi del paese sudamericano.

A dare il tocco finale all’estetica funzionale del progetto, una serie di giardini sospesi e un green roof con palme, perfetta sintesi di relax, vocazione green e ottimizzazione termica della struttura. 

www.triptyque.com

SCOPRI ANCHE:

A New York una piramide per abitare green by Bjarke Ingels


di Francesco Marchesi / 17 Maggio 2016

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Una moderna Ca’ Valentino

Il secondo flagship store londinese del brand è firmato Chipperfield

negozi di design

[Architettura]

Filarmonica marina

Tra hub creativo e città d’acqua: così cambia lo skyline di Amburgo

Edifici pubblici

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web