ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un luogo magico che vi farà dimenticare ogni preconcetto sulla bioedilizia

A Bangkok, Nitaprow disegna uno spazio vetrato immerso nel verde per il brand di bio-cosmesi Patom, con alberi caduti e vecchi mobili

bioedilizia-showroom-patom-nitaproww
@ Ketsiree Wongwan

Avvolto in un bozzolo verde fatto di piante selvatiche e alberi da frutto, questo parallelepipedo di legno e vetro, costruito secondo i principi della bioedilizia, è tante cose in una: show-room, caffè, negozio, centro ecologista.

Situato nel distretto di Thonglor a Bangkok, l'edificio, disegnato dal duo thailandese NitaProw per il brand di bio-cosmesi Patom, è un inno all’architettura sostenibile. Gran parte del legno utilizzato proviene infatti da una casa galleggiante dismessa dal proprietario dell’azienda, ma anche gli alberi caduti nelle sue proprietà e i suoi vecchi mobili in teak inutilizzati hanno trovato nuova vita in questo spazio multifunzionale.

La scelta di utilizzare vetrate al posto dei muri comunica l'intento di dialogare col paesaggio, fondendosi in esso. Chi sorseggia un tè all'interno può godere della vista sul giardino, e sentirsene parte, chi passa può spiare attraverso i vetri quello che accade dentro.

@ Ketsiree Wongwan

La trasparenza e le linee essenziali dell'esterno trovano eco all’interno: qui l'intreccio di travi sul soffitto mima le palme simbolo di Patom, e un soppalco cilindrico è stato ritagliato nello spazio, per offrire ai visitatori un angolo intimo e giocoso in cui sostare. La stessa linea curva caratterizza la scala a chiocciola con cui vi si accede, una scelta di design che contrasta e ammorbidisce la forma squadrata della struttura.

@ Ketsiree Wongwan

La scala, così come le 25 sedie del caffè, è rivestita di rattan, un altro tocco naturale che si aggiunge ad arredi minimal e colori neutri, dove è il bianco a primeggiare.

@ Ketsiree Wongwan

Il giardino non funge solo da cornice, ma all'occorrenza si trasforma in un’estensione, un proscenio in cui accogliere Workshop sul tema dell'ambiente o mercatini di prodotti biologici. La filosofia del brand si sposa dunque con la natura circostante, e la bioarchitettura firmata Nitaprow, elegante e sostenibile, è il filo che li lega.

@ Ketsiree Wongwan

www.nitaprow.com

SCOPRI ANCHE:
Un grattacielo green a Rio
Bioarchitettura per un boutique hotel nelle marche
→ A New York una piramide per abitare green by Bjarke Ingels


di Elisa Zagaria / 8 Giugno 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Grattacielo di legno

Sembrava impossibile, ma lo stanno per fare

progetti

[Architettura]

Alba albanese

Tutti i motivi per cominciare a programmare le vacanze in Albania

Travel

[Architettura]

Il sacro geometrico di Siza

L'architetto firma la chiesa di Saint Jacques de la Lande a Rennes

edifici pubblici

[Architettura]

The World is back

L'ultima follia di Dubai riemerge con un progetto di rilancio

Progetti

[Architettura]

Cani e gentrification

Cosa ci insegnano i cani di NYC, indicatori di una città che cambia

Costume

[Architettura]

Comfort zone

Aeroporti d'autore: a Oslo il primo terminal per farti star bene

edifici pubblici

[Architettura]

Il grattacielo 4.0

Carlo Ratti e BIG insieme per un grande progetto green a Singapore

progetti

[Architettura]

I giardini degli altri

Giardini giapponesi in giro per il mondo

Travel

[Architettura]

Amore e design

San Valentino nelle cinque capitali romantiche d’Europa

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali