ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Chi c'è dietro il campo da basket colorato più fotografato di Parigi

I creativi di Ill-Studio e il brand di abbigliamento Pigalle ridisegnano il campo più cool di Parigi

campo-da-basket-colorato-pigalle-nike-ill-studio
Sebastien Michelini

Il multidisciplinare ILL-Studio e il fashion brand Pigalle hanno messo a nuovo il campo da basket più spettacolare di Parigi. Incastonato tra gli edifici di Pigalle, in Rue Duperré, è un’ondata di colore da far girare la testa. Fucsia acceso, arancione e blu petrolio per un grafismo che moltiplica gli spazi nelle pareti, come il più classico dei trompe l’oeil.

La costruzione del campo risale al 2009, quando ILL-Studio decise che avrebbe fornito al quartiere un nuovo punto di aggregazione. Poco male che i 480 metri quadri non siano regolamentari, poco male che una rampa di scale piombi nel bel mezzo del gioco. Spazio alla creatività e alla voglia di giocare. Un’atmosfera da street play che è stata resa possibile dal contributo di Nike.

Tutte le foto: Sebastien Michelini

Un campo da basket ideato con l’intento ben preciso di celebrare il corpo nel suo mutamento e il suo tendere verso il futuro. Per questo, a soli due anni dal primo restyling che aveva qualcosa di Mondrian, si è pensato di rinnovarlo.

“L'anatomia del corpo umano così come le sue performance ha da sempre un rapporto con l'arte. Sin dall'antichità greca e romana, lo sport è rappresentato come un'idea dominante nella bellezza di un'epoca. Questa continua ricerca della modernità ha forgiato un forte legame tra funzionalità ed estetica nei decenni. Attraverso questo nuovo campo, vogliamo esplorare il rapporto tra lo sport, l'arte e la cultura e la sua nascita come un potente indicatore socio-culturale. Ci impegniamo a stabilire paralleli visivi tra il passato, il presente e il futuro del modernismo dall'era dell'avanguardia dell'inizio del XX secolo, fino all'origine dell’ “Open Source “. Questa è la nostra interpretazione dell'estetica futura di basket e dello sport in generale”.

ill-studio.com

www.pigalle-paris.com

 


di Stefano Annovazzi Lodi / 28 Giugno 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Le location del potere

Le ambientazioni del film di Sorrentino, tra cinema e realtà

Costume

[Architettura]

I giardini più belli di New York

Un nuovo libro sugli spazi verdi meno conosciuti della città

Travel

[Architettura]

Dentro la Torre Prada

Una visita, anzi 3, dentro l’ultima architettura di OMA

Musei

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web