ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La casa al mare che pensa di essere in montagna

Nell’isola greca di Kea una casa vacanze che unisce i comfort della vita contemporanea con le tecniche costruttive della tradizione

Sorge in un angolo di paradiso nelle Cicladi la casa al mare Rocksplit progettata da Cometa Architects secondo i principi tradizionali dell’edilizia locale. Tagliata su misura per ospitare una famiglia di quattro persone durante le belle giornate estive in Grecia, è una villa di 115 mq che nasce per fondersi armoniosamente con il paesaggio mozzafiato dell’isola di Kea.

Come si intuisce già a partire dal nome, Rocksplit, il rapporto che lega la casa vacanze all’orografia tormentata del luogo è uno dei temi principali che ha guidato gli architetti Faidra Matziaraki & Victor Gonzalez Marti nella progettazione. Il terreno a disposizione, una fascia ripida e stretta posizionata sul fianco della montagna che domina la valle del Poisses, ha suggerito la forma a gradoni dell’edificio, perfettamente immerso nel contesto naturale.

Lo spazio interno si articola in 3 volumi nettamente distinti: il primo è dedicato alla cucina e zona giorno, la torre più alta accoglie la scala e i percorsi distributivi, il terzo è destinato all’area notte. Il materiale scelto è la pietra locale a secco che, posata con cura contro i solai in micro-cemento, permette alla casa di stabilire un’impressionante continuità visiva con la roccia grazie alla tecnica utilizzata: è il tradizionale metodo di costruzione chiamato “kotounto” che prevede la realizzazione di intercapedini tra il terreno roccioso e le murature dell’abitazione.

Rispettosa dei principi dell’architettura sostenibile, la casa prevede un impianto di riscaldamento a pavimento alimentato da radiatori solari installati sul tetto, il raffreddamento è assicurato da un sistema di ventilazione trasversale ottenuto da piccole aperture distribuite diagonalmente nella costruzione, mentre l'acqua piovana viene raccolta in un serbatoio sotterraneo per essere riutilizzata.

Ampie terrazze e verande ombreggiate intorno all’edificato permettono di godere a 360° dello spettacolare panorama dell’isola. L’arredamento in legno curato dal team di Cometa Architects, omaggio alla cultura locale, è improntato alla massima essenzialità. Tavoli, panche e letti in legno, sedute e divani in muratura con cuscini rimovibili, corda naturale utilizzata per creare la ringhiera e parapetto della scala: elementi ispirati all’ austera tradizione isolana, perfetti per soddisfare tutte le esigenze di vita moderne.

www.cometaarchitects.com

SCOPRI ANCHE:
5 case vacanze in Grecia


di Laura Pastorino / 23 Aprile 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Grattacielo annunciato

A Toronto iniziata la costruzione del The One di Foster + Partners

progetti

[Architettura]

Milano, 3 eventi imperdibili

Moda, cinema e design il weekend più caldo di ottobre è a Milano

Itinerari

[Architettura]

Da città fantasma a...

Insieme a un nuovo nome, la città si prepara per un nuovo destino

progetti

[Architettura]

Lo zen e l'arte del giardino

Il Japanese Garden di Portland è il tempio della pace

green design

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

[Architettura]

Ritorno al futuro a Dubai

Itinerario alla scoperta di una città che ha già un piede nel futuro

itinerari

[Architettura]

Un Museo della Romanità in Francia?

A Nîmes il progetto di de Portzamparc, tra storia e modernità

Musei

[Architettura]

Berlino città verticale?

Upper West Tower, cronache dalla Berlino dei grattacieli

costume

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web