ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Casa di campagna in Toscana nell'antico mulino

Nella scenografica campagna toscana, un mulino del 1400 rinasce come accogliente rifugio di campagna nel progetto di Marco Pignattai e Gerda Vossaert

Un weekend nella casa di campagna, magari toscana, è una delle esperienze più detossinanti che si possono fare.

Dice un detto “Bevi del buon vino e lascia andar l'acqua al mulino” e sull’onda di questa massima gli architetti Marco Pignattai e Gerda Vossaert hanno deciso di trasformare un antico mulino nei pressi di Montalcino in un accogliente ed evocativo rifugio.

Protagonista di questo progetto di recupero, un’antica proprietà circondata dalla natura, composta da un mulino ad acqua abbandonato del XV secolo e da una piccola chiesa dimenticata, rinati come moderna residenza dal fascino antico.

Il vecchio mulino è così diventato una confortevole casa in campagna distribuita su tre livelli. Al piano terra, sotto le campate a volta della sala principale, Marco Pignattai e Gerda Vossaert hanno immaginato un’elegante zona living, protetta da suggestive pareti in pietra e scaldata da pavimenti in legno. Tra gli spazi della vecchia stalla è, invece, nata un’ampia cucina, pensata per essere il vero fulcro dell’abitazione.

Il piano superiore ospita gli ambienti più privati. Camere, servizi e piccoli studi dove riassaporare la pace e il silenzio di una vita bucolica, senza rinunciare ai comfort della modernità. Nella sezione più riparata del mulino, il seminterrato, si nasconde una ventata di rigenerante contemporaneità, con una zona benessere, una cantina per vini e una scenografica piscina. La piccola chiesa è diventata una dependance riservata al relax degli ospiti.

Il tocco finale è affidato al lighting design, firmato Davide Groppi. Soglie luminose, luci morbide per interni ed esterni, tavoli e luoghi di condivisione illuminati con decisione, esaltano la magia della struttura non appena il sole cala dietro le colline.

www.pignattairabagli.it

davidegroppi.com

SCOPRI ANCHE:
Una casa di campagna rococò da affittare
 Casa di campagna di design in affitto


di Francesco Marchesi / 9 Novembre 2016

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Filarmonica marina

Tra hub creativo e città d’acqua: così cambia lo skyline di Amburgo

Edifici pubblici

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

[Architettura]

2 architetti per gli USA

Barack Obama sceglie Frank Gehry e Maya Lin

Premi

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web