ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La casa galleggiante: da cheap a trendy

In Romania, sulle rive del Danubio, gli architetti di Lime Studio hanno trasformato una vecchia house boat in un rifugio di design all'ultima moda

Tra grattacieli e nuovissimi palazzi ecosostenibili dotati di tutti i comfort sembra strano che qualcuno preferisca ancora le case galleggianti. Tradizionalmente considerate soluzioni povere e poco confortevoli (si sono diffuse molissimo soprattutto ad Amsterdam dopo la Seconda Guerra Mondiale a causa della scarsità di abitazioni) stanno vivendo un’incredibile rivalutazione come soluzione abitativa. Ecco quindi che, in tutte le città con corsi d’acqua, architetti e designer si sbizzarriscono in arditi restyling dal carattere contemporaneo trasformando le case sull’acqua in abitazioni di design all’ultima moda.

 

Foto di Sabin Prodan

 

È il caso di DOC, la casa galleggiante sul Danubio progettata in Romania da Lime Studio. Nata dal restyling di una tipica house boat, DOC è stata pensata come location a servizio della comunità, ospita infatti un polo per le svariate attività sportive praticabili sul fiume.

 

Foto di Sabin Prodan

 

Enterni ed esterni rientrano perfettamente nei canoni di semplicità e integrazione con l’ambiente circostante tipici dell’architettura contemporanea. La struttura – rigorosamente a basso impatto ambientale – è stata progettata appositamente per essere spostata durante i periodi di innalzamento del livello delle acque.

 

 

Foto di Sabin Prodan

 

DOC è un progetto contemporaneo finalizzato a sfruttare nuove opportunità (come quelle offerte dalle case galleggianti) e offrire alla comunità un mezzo per riscoprire antichi e suggestivi luoghi della città.

 

LEGGI ANCHE:

→ Il restyling minimal di una casa galleggiante a Praga
→ Una casa galleggiante totalmente autosufficiente
→ Fare una sauna galleggiando sul lago di Seattle

 

Foto di Sabin Prodan

 

www.limestudio.ro

 

 

 


di Chiara Chioda / 23 Giugno 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Le location del potere

Le ambientazioni del film di Sorrentino, tra cinema e realtà

Costume

[Architettura]

I giardini più belli di New York

Un nuovo libro sugli spazi verdi meno conosciuti della città

Travel

[Architettura]

Dentro la Torre Prada

Una visita, anzi 3, dentro l’ultima architettura di OMA

Musei

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web