ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Una casa rifugio sulle Alpi

Interior minimal in abete e cemento, mobili su misura e vista panoramica sui monti

La casa di vacanza progettata dallo studio Hurst Song Architekten poco fuori il villaggio svizzero di Lumbrein, nei Grigioni, si adatta al terreno in forte pendenza, guardando a valle e incorporando un garage nella collina.



Sviluppata su tre livelli, l'abitazione – che gode di una vista panoramica sulle Alpi, grazie all'uso di ampie vetrate a tutt'altezza – è stata progettata nel nome del risparmio energetico, tanto da avere ottenuto la certificazione green in vigore in Svizzera, il rigoroso standard Minergie-P.



Per l'architettura, i progettisti dello studio Hurst Song si sono ispirati ai modelli agricoli tradizionali della regione: come accade per i fienili vicini, la facciata è stata rivestita con listoni di legno verticali trattati con un rivestimento protettivo scuro. Il tetto in rame a due spioventi segue anch'esso un modello architettonico locale, mentre l'uso di cemento grezzo per sottolineare il punto di ingresso ne definisce il suo carattere contemporaneo.



Gli interni, luminosi, caldi ed arredati con gusto minimalista, accostano calcestruzzo e abete rosso, in una partizione cromatica ben definita: piano inferiore, dedicato al living, più scuro, e primo piano e mansarda declinati in toni chiari facendo uso di solo legno.



"Una geometria cristallina, spazi e linee pure per sottolineare il rapporto – vivo e dinamico – con la montagna", sintetizza lo studio Hurst Song Architekten.


di Marzia Nicolini / 8 Settembre 2014

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Emozione vs. funzione

La nuova architettura organica di MAD Architects parla cinese

Edifici pubblici

[Architettura]

Grattacielo annunciato

A Toronto iniziata la costruzione del The One di Foster + Partners

progetti

[Architettura]

Milano, 3 eventi imperdibili

Moda, cinema e design il weekend più caldo di ottobre è a Milano

Itinerari

[Architettura]

Da città fantasma a...

Insieme a un nuovo nome, la città si prepara per un nuovo destino

progetti

[Architettura]

Lo zen e l'arte del giardino

Il Japanese Garden di Portland è il tempio della pace

green design

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

[Architettura]

Ritorno al futuro a Dubai

Itinerario alla scoperta di una città che ha già un piede nel futuro

itinerari

[Architettura]

Un Museo della Romanità in Francia?

A Nîmes il progetto di de Portzamparc, tra storia e modernità

Musei

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web