ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ungheria: una casa minimalista e di design

Una villa moderna dove protagonista è una libreria di 17 metri

Una casa in mattoni sviluppata in lunghezza, adagiata tra le colline ungheresi a nord di Buda. È il progetto degli architetti Foldes Architects che sono partiti da un'esigenza ben precisa: sufficiente spazio di archiviazione per ospitare la ricca collezione di libri dei proprietari.

La coppia di abitanti, prossimi alla pensione, sono infatti due intellettuali appassionati di letteratura. Il loro desiderio, come ci spiegano i progettisti, era un'abitazione di campagna nella quale ritirarsi e fuggire dal traffico e dalla frenesia di Budapest, loro città natale.



Dopo aver individuato il sito su cui costruire – un terreno in pendenza circondato da alberi secolari - Foldes Architects hanno disegnato lo spazio abitabile: un solo livello, per uno sviluppo in lunghezza, un'estetica minimalista e un involucro in muratura.



Luminosi e arredati in uno stile pulito, gli interni ruotano attorno al living open space, che racchiude zona pranzo e sala relax. Protagonisti, ovviamente, i libri, disposti con ordine su un'intera parete attrezzata a libreria, che corre per 17 metri incorporando il caminetto e una finestra panoramica fino ad estendersi al corridoio, che conduce all'area notte.


Con affaccio sulla vallata ad Ovest, la sala si sviluppa esternamente attraverso un'ampia terrazza coperta, che funge da cuscinetto contro le intemperie e il sole battente, «un living outdoor», come lo definiscono gli architetti.



Nel complesso, un luogo ideale per rilassarsi, studiare, vivere vicino alla natura, come da brief. A contribuire a questa atmosfera distesa è stata anche la scelta di una palette cromatica neutra e luminosa, che vira dal bianco delle pareti e di gran parte dell'arredo, al beige del pavimento in rovere sbiancato. Mentre il verde degli alberi occhieggia dalle finestre.

Info: www.foldesarchitects.hu


di Marzia Nicolini / 10 Ottobre 2014

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

[Architettura]

2 architetti per gli USA

Barack Obama sceglie Frank Gehry e Maya Lin

Premi

[Architettura]

Il ponte infinito

A Changsha un’infrastruttura oltre i confini dell’immaginazione

Architettura contemporanea

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web