ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ungheria: una casa minimalista e di design

Una villa moderna dove protagonista è una libreria di 17 metri

Una casa in mattoni sviluppata in lunghezza, adagiata tra le colline ungheresi a nord di Buda. È il progetto degli architetti Foldes Architects che sono partiti da un'esigenza ben precisa: sufficiente spazio di archiviazione per ospitare la ricca collezione di libri dei proprietari.

La coppia di abitanti, prossimi alla pensione, sono infatti due intellettuali appassionati di letteratura. Il loro desiderio, come ci spiegano i progettisti, era un'abitazione di campagna nella quale ritirarsi e fuggire dal traffico e dalla frenesia di Budapest, loro città natale.



Dopo aver individuato il sito su cui costruire – un terreno in pendenza circondato da alberi secolari - Foldes Architects hanno disegnato lo spazio abitabile: un solo livello, per uno sviluppo in lunghezza, un'estetica minimalista e un involucro in muratura.



Luminosi e arredati in uno stile pulito, gli interni ruotano attorno al living open space, che racchiude zona pranzo e sala relax. Protagonisti, ovviamente, i libri, disposti con ordine su un'intera parete attrezzata a libreria, che corre per 17 metri incorporando il caminetto e una finestra panoramica fino ad estendersi al corridoio, che conduce all'area notte.


Con affaccio sulla vallata ad Ovest, la sala si sviluppa esternamente attraverso un'ampia terrazza coperta, che funge da cuscinetto contro le intemperie e il sole battente, «un living outdoor», come lo definiscono gli architetti.



Nel complesso, un luogo ideale per rilassarsi, studiare, vivere vicino alla natura, come da brief. A contribuire a questa atmosfera distesa è stata anche la scelta di una palette cromatica neutra e luminosa, che vira dal bianco delle pareti e di gran parte dell'arredo, al beige del pavimento in rovere sbiancato. Mentre il verde degli alberi occhieggia dalle finestre.

Info: www.foldesarchitects.hu


di Marzia Nicolini / 10 Ottobre 2014

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

I primi 20 anni del Guggenheim

L'anniversario del museo che ha cambiato il destino di Bilbao e non solo

musei

[Architettura]

Bellezze naturali

Sono 26 i nuovi siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità nel 2017

travel

[Architettura]

Emozione vs. funzione

La nuova architettura organica di MAD Architects parla cinese

Edifici pubblici

[Architettura]

Grattacielo annunciato

A Toronto iniziata la costruzione del The One di Foster + Partners

progetti

[Architettura]

Milano, 3 eventi imperdibili

Moda, cinema e design il weekend più caldo di ottobre è a Milano

Itinerari

[Architettura]

Da città fantasma a...

Insieme a un nuovo nome, la città si prepara per un nuovo destino

progetti

[Architettura]

Lo zen e l'arte del giardino

Il Japanese Garden di Portland è il tempio della pace

green design

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web