ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

30 case da sogno in limited edition, la prima Superhouse è su un'isola del Mediterraneo

Il progetto di Magnus Ström vede la creazione di 30 residenze indimenticabili, in serie limitata come fossero pezzi d'arte

Una collezione di 30 case da sogno, con interni su misura e spazi pensati ad hoc per abbracciare ogni passione e interesse di chi la possiede. Un'illusione? No, una Superhouse.

Su questo concetto, Magnus Ström, fondatore dello studio Strom Architect, ha creato un brand, che si pone l'obiettivo di ampliare la visione di ciò che è possibile realizzare nell'ambito dell'architettura residenziale contemporanea.

“A ispirarmi è stato il concetto di Superyacht, che mi ha fatto pensare al perchè non potessero esistere anche delle super case, oltre a dei super panfili”, spiega Ström. “La nostra missione è quella di progettare Superhouse, concentrandoci profondamente sulla loro creazione, con un approccio olistico che si focalizza sullo stile di vita dell'individuo che la possiede. L'obiettivo, è crearne 30, come una serie limitata di pezzi d'arte o di orologi”, conclude.

Per ora, è nata la prima di queste case di lusso. Prende il nome 00/30, e si trova in una tranquilla baia privata su una piccola isola del Mediterraneo.

Vi si accede passando attraverso una strada lunga e tortuosa che attraversa una montagna, e dal cortile d'ingresso in pietra locale si scorge la baia rocciosa sulla quale la villa si affaccia.

Qui, il concetto di design è molto semplice: due muri di pietra a forma di lettera “L” sorreggono la casa, e tra esse, sono posizionati due volumi in legno di latifoglie distinti e con funzioni separate. Il primo, che contiene gli elementi di servizio come la cucina e la zona per il personale di servizio.
Il secondo, con un centro benessere e una palestra.

Tutte le zone sono separate da pannelli scorrevoli, che possono scomparire del tutto affondando nel pavimento e consentendo ai volumi di aprirsi e collegarsi tra loro.

Nel centro della zona giorno c'è il salotto: uno spazio sviluppato su due piani. Quello coperto, al piano superiore, e quello esterno, al piano inferiore, accanto al quale è presente una sala da pranzo per consumare cibo all'aria aperta. A collegare i due piani del salotto, una scala a chiocciola ad ampio raggio che si trova al centro.

Sempre al piano superiore, è presente una galleria che contiene i pezzi d'arte contemporanea collezionati dai proprietari.

Accanto, si trovano anche la camera da letto principale e le altre 4 junior suite, tutte con servizi adiacenti.

All'esterno, una piscina a sfioro di 50 metri si estende di fronte alla casa. Qui, un ponte in legno collega la casa con il mare e la spiaggia. Qui, oltre alla zona solarium, gli ospiti possono intrattenersi in uno spazio/soggiorno a cielo aperto dalla forma tondeggiante, al centro del quale si trova un braciere.

Oltre a essere bellissima e di prestigio, Superhouse è anche smart.

Il pavimento in legno esterno si solleva in sezioni, per svelare lettini, cuscini e attrezzati utilizzati per la piscina, proprio come su un Superyacht.

Sul tetto, una serie di pannelli fotovoltaici forniscono tutta l'energia elettrica necessaria per la casa, e il calcestruzzo che la compone, è stato mescolato con materiale speciale aggregato del marmo e lucidato al fine di creare una superficie liscia e resistente che si auto pulisce con la pioggia.

www.superhouse.me

SCOPRI ANCHE:
Un mega yacht di lusso per esplorare il mondo
 Quale yacht di lusso preferisci?


di Valentina Mariani / 15 Febbraio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Emozione vs. funzione

La nuova architettura organica di MAD Architects parla cinese

Edifici pubblici

[Architettura]

Grattacielo annunciato

A Toronto iniziata la costruzione del The One di Foster + Partners

progetti

[Architettura]

Milano, 3 eventi imperdibili

Moda, cinema e design il weekend più caldo di ottobre è a Milano

Itinerari

[Architettura]

Da città fantasma a...

Insieme a un nuovo nome, la città si prepara per un nuovo destino

progetti

[Architettura]

Lo zen e l'arte del giardino

Il Japanese Garden di Portland è il tempio della pace

green design

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

[Architettura]

Ritorno al futuro a Dubai

Itinerario alla scoperta di una città che ha già un piede nel futuro

itinerari

[Architettura]

Un Museo della Romanità in Francia?

A Nîmes il progetto di de Portzamparc, tra storia e modernità

Musei

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web