ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

In Cina una chiesa sospesa sull'oceano

Un luogo mistico tra le maree e la sabbia di una spiaggia dell'Oriente

00-chiesa-mare-vector-architects-cina
Chen Hao

La Seashore Chapel è la chiesa sospesa sul mare uscita dalla matita di Gong Dong dei Vector Architects. Siamo in Cina, in una spiaggia nel nuovo distretto di Beidaihe. Qui, quando nelle notti di Luna piena arriva l’alta marea, la spiaggia è mangiata dal mare, però la chiesa pare galleggiare sulle acque (ma non è un miracolo!). Sono i pilotis, che sospendono l’edificio sulla sabbia e creano così configurazioni spaziali sorprendenti. Una su tutte è lo spazio estemporaneo sotto la chiesa, che scompare e riappare con i cicli delle maree. Con il suo pavimento di sabbia, con il soffitto di cemento bianco e con la vista del mare, questo spazio è la meta preferita dei bagnanti quando vogliono prendersi un break dalla canicola.

La configurazione morfologica della chiesa si basa sulla composizione di elementi architettonici semplici percepiti consequenzialmente: un sentiero, una scala, un tetto, una porta, una campata, una finestra, il mare. La promenade architecturale inizia con un percorso di 30 metri che accompagna verso la scala. Al centro della rampa c’è un’apertura. Si vede il mare (così intuisci che la chiesa è sospesa). Poi qualche gradino e ti ritrovi davanti al portone della chiesa, la cui forma (e il cui fascino) è dato dalla pendenza esagerata degli spioventi. Entri e in fondo alla campata, proprio di fronte a te, c’è una finestra di 2 metri e 70 che incornicia il blu del mare. La vista è spettacolare, anche perché lo scorcio è catturato dall’alto.

Gli interni sono total white, solo intonaco bianco sule pareti piene. Qua e là piccole finestre nascoste nella muratura fanno entrare la luce naturale che cade anche dall’alto. Ci sono infatti lucernari per l’illuminazione zenitale. Impossibile non pensare alla Cappella di Notre-Dame du Haut a Ronchamp di Le Corbusier.

Realizzata nel 2016 la chiesa Seashore Chapel è già diventata un punto di aggregazione per la comunità locale, che la utilizza per ospitare non solo celebrazioni religiose ma anche eventi pubblici. Sicuramente questa chiesa rappresenta uno dei migliori esempi di architettura religiosa in Cina, dove Cristianesimo, Islam e Buddismo coesistono da tempo con la “Religione tradizionale Cinese”.

www.vectorarchitects.com

LEGGI ANCHE:

Il fantasma di Le Corbusier in una casa al mare di Fran Silvestre


di Pietro Terzini / 31 Agosto 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Un hotel da veri bohémien

Arte, design, food e shopping all'Hotel Pilar in Leopold de Waelplaats

Hotel

[Architettura]

Design e nobiltà

Locanda La Raia: la ricostruzione di un luogo tra Gavi e Novi Ligure

restyling

[Architettura]

Into the wild

Il rifugio mobile per avventurieri testato nella natura islandese

progetti

[Architettura]

La foresta sotto vetro

In Oman nasce il giardino botanico del futuro firmato Arup

progetti

[Architettura]

La nuova sede Nike a New York

A New York batte un cuore Nike al 55 di Avenue of the Americas

Uffici di design

[Architettura]

Arte antica, nuovo museo

In Cina un nuovo museo dedicato alla porcellana come storia d'amore

Travel

[Architettura]

Social housing in classe A+

Cascina merlata, il nuovo smart district milanese è green e all'avanguardia

Architettura contemporanea

[Architettura]

L’altra Londra

Le stazioni della metropolitana, piccoli tesori di celebri architetti

Travel

[Architettura]

Un nuovo villaggio in Cina

MAD firma 10 edifici residenziali avveniristici in un sito UNESCO

Architettura contemporanea

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web