ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Parigi nel 2018 avrà (almeno) 10 volti: eccoli

Destinazione la Ville Lumière: 10 appuntamenti dell'anno nuovo per visitare la capitale dello charme

cosa-fare-a-parigi-2018
Getty Images

Affascinante e romantica, oltre che artistica e di design: anche nel 2018 Parigi ci aspetta con un calendario ricchissimo di eventi très charmant

Quante sono le ragioni per visitare Parigi?

Sicuramente molteplici e sempre particolarmente interessanti. La Ville Lumière offre un programma al top anche in questo 2018 incrociando i maggiori eventi di design, a cominciare ovviamente da Maison&Objects con uno sguardo speciale in questa edizione, sulle nuove promesse del made in Italy fino all’arte, la mostra centrale del Pompidou verterà quest’anno sul Cubismo, e naturalmente alla moda con uno speciale show delle Follies Bergère esclusivamente dedicato all’enfant terrible del fashion Jean Paul Gaultier.

Ma Parigi nasconde ancora molti segreti che svelerà nell’evento must di febbraio Paris cachée durante il quale vengono aperti un centinaio di luoghi solitamente chiusi al pubblico, attraverso i quali creare un percorso insolito in giro per la città. E poi ancora i D’Days a maggio, la kermesse di 12 giorni per i veri appassionati del design e infine tutte le novità in fatto di accoglienza hoteliera e ristorazione. Ecco 10 cose da fare a Parigi nel 2018.

Il Cubismo al Centro Pompidou

Picasso, Braque, Derain, Laurens, Delaunay, Léger, Picabia e Duchamp: sono oltre 300 le opere che il Centro Pompidou esporrà a partire da ottobre in quella che già si preannuncia come la mostra dell’anno. L’esposizione non si limiterà all'arte visiva ma porrà in evidenza anche il contesto sociale e storico del primo Novecento attraverso la letteratura, la poesia e la musica.

27 ottobre 2018- 15 febbraio 2019

www.centrepompidou.fr

® Paris Tourist Office. Photo: David Lefranc

La gioielleria degli artisti: da Picasso a Koons

Sulla scia del successo della mostra su Christian Dior, il Musée des Arts Décoratifs ospiterà a partire da marzo, una collezione di 250 pezzi di gioielleria artistica. La mostra comprenderà il lavoro di alcuni degli artisti più influenti del 20 ° secolo tra cui Alexander Calder, Marx Ernst, Salvador Dali, Niki de Saint-Phalle, Roy Lichtenstein e Louise Bourgeois, nonché Anish Kapoor, Jeff Koons e Pablo Picasso.

7 marzo- 1 luglio

madparis.fr

Maison & Objet

La fiera europea dedicata alla decorazione della casa anche in questa edizione è divisa in tre sezioni: Maison per l’arredo e l’illuminazione, Objet, la sezione dedicata ad accessori e complementi, e Influences, interni d’ispirazione con l’allestimento speciale della designer dell’anno la danese Cecilie Manz. A sei giovani talenti italiani è dedicato quest’anno il Rising Talent Awards, uno spazio specifico e curato ad hoc, che in quest’edizione verterà proprio sull’identità forte e dinamica del nostro paese, capace di dialogare con l’artigianato locale, un’eccellenza unica al mondo, ma nello stesso tempo garante di nuove energia in grado di restituire al Made in Italy il suo ruolo di riferimento sul panorama internazionale.

19 - 23 gennaio

www.maison-objet.com

La Girafe

La nuova Cité de l'Architecture et du Patrimoine, ospitata in un'ala del Palais de Chaillot, inaugurerà questa primavera un nuovo ristorante sul tetto. La Girafe sarà affidato a Laurent de Gourcuff, già gestore di Monsieur Bleu al Palais de Tokyo e Loulou al Louvre. La location unica abbraccia il panorama dalla Senna dalla Torre Eiffel, e la gastronomia è ormai splendidamente nota. Non solo food comunque: la Girafe ospiterà anche DJ dal vivo e cocktail party.

www.citedelarchitecture.fr

Jean Paul Gaultier Fashion Freak Show alle Folies Bergères

Attori, ballerini e artisti circensi in un mix di reggiseni appuntiti, comportamenti eccentrici e molto glitter: il leggendario cabaret Folies Bergères da ottobre a dicembre offrirà il suo tributo a Jean Paul Gaultier. All’attività creativa dell’enfant terrible della moda francese sarà infatti dedicato il Fashion Freak Show

18 ottobre -30 dicembre

www.foliesbergeres.com

Paris Face Cachée

È l’evento che apre al pubblico un centinaio di luoghi solitamente chiusi o vietati, mostrando così il volto nascosto della metropoli francese. L’occasione ideale per avventurarsi in luoghi insoliti o assistere a spettacoli in luoghi decisamente atipici, come per esempio la storica torretta della Gare de Lyon. Un programma nascosto fino all’ultima che comprende però un’ampia varietà di temi: dalla storia all’arte, dall’innovazione alla gastronomia: è sufficiente scegliere un tema e lasciarsi sorprendere da location affascinanti.

Dal 2 al 4 febbraio

parisfacecachee.fr

® Paris Tourist Office. Photo: Barthelemy Ruggeri 

D’days la fiera del design aperta a tutti

Il Festival du Design meglio noto come D’Days, è un evento gratuito aperto al grande pubblico che per 12 giorni celebra il design francese e internazionale con mostre, workshop e incontri. Let’s Play è il tema di quest’anno che vuole indagare le tematiche del gioco mettendo in evidenza la capacità del design di reinventare le regole, mescolare le carte e rivedere il nostro “modo di essere”.

 © Fritz Hansen

www.designfestivalddays.paris

Renaissance Paris Republique Hotel

Situato in un edificio progettato da Jean-Jacques Fernier negli anni 70, un tempo rinomato luogo di ritrovo di artisti, l’hotel si trova ora nel cuore pulsante del quartiere emergente Republique. Design, eleganza ed audacia sono i tratti distintivi degli interni curati da Didier Gomez, famoso per aver lavorato con Yves Saint Laurent, LVMH e De Beers. Lo spirito bohemien e creativo del quartiere rivive nell’atmosfera contemporanea degli interni che rispecchia il melting pot della Parigi di oggi. Legni esotici, pelli scure, sculture africane, mobili asiatici e opere di street art parigina, convivono in uno stile ispirato alla filosofia “Fearlessly Chic”.

 

Courtesy Marriott Hotel

www.marriott.fr

Brach Paris

Un hotel, un ristorante, un bar, una pasticceria, due piscine con vasche idromassaggio all'aperto e un moderno orto sul tetto: ecco in breve il nuovo haub che aprirà questa primavera nell’elegante 16esimo arrondissement. Gli esterni saranno quelli di un vecchio deposito postale di smistamento, gli interni un omaggio alla leggenda del design parigino Philippe Starck.

evokhotels.com

Riapertura del Lutetia

Originariamente costruito come pied-à-terre per i prestigiosi clienti di Le Bon Marché, l’Hôtel Lutetia, aperto di fronte al grande magazzino nel 1910, riaprirà i battenti quest’anno dopo più di tre anni di lavori di ristrutturazione, con un look innovativo in grado di sposarsi con il sontuoso stile Art Nouveau della proprietà originale. Oltre al nuovo cortile e una nuova piscina, il complesso offre una brasserie completamente rinnovata, una grande spa, il jazz bar e il cigar bar.

Leggi anche → 9 hotel impressionanti che apriranno nel 2018

www.hotellutetia.com

Mamma F il più grande ristorante d’Europa

Dopo Ober Mamma e Mamma primi, è la volta ora di Mamma F, il ristorante che, con i suoi 1.000 coperti, diventerà il più grande d’Europa. La catena Big Mamma (bigmammagroup.com), famosa per i suoi ristoranti con cucina italiana, interni trendy e atmosfera rilassata ha trovato la location ideale nei 3.000 mq della Station F il più grande incubator di start-up del mondo, inaugurato qualche mese fa sulle rive della Senna da Emmanuel Macron. Con quattro cucine, un bar e una terrazza all’aperto rimarrà aperto 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

www.bigmammagroup.com

 


di Paola Testoni / 19 Gennaio 2018

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

I giardini più belli di New York

Un nuovo libro sugli spazi verdi meno conosciuti della città

Travel

[Architettura]

Dentro la Torre Prada

Una visita, anzi 3, dentro l’ultima architettura di OMA

Musei

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

[Architettura]

Cinema del reale

5 documentari per architetti visti a Copenaghen

costume

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web