ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

A Torino ci sono 111 posti segreti che aprono solo per un weekend

Il 10 e l’11 giugno Open House Torino apre le porte a ville private, spazi riqualificati e tanti luoghi solitamente chiusi al pubblico

Se vi state chiedendo cosa fare a Torino, ecco un fine settimana alla scoperta di residenze private, ville storiche e originali (re)interpretazioni, solo sabato 10 e domenica 11 giugno. Il tutto organizzato da Open House Torino.


Open House è un progetto nato a Londra nel 1992 grazie all’idea di Victoria Thornton e oggi è attivo in oltre 35 città del mondo. In Italia è presente a Roma dal 2012 e a Milano dal 2015. Luca Ballarini, fondatore e presidente dell’associazione Open House Torino, si innamorò del format 2 anni fa a Londra, quando riuscì a visitare 40 location tra le più diverse e subito pensò che Torino, la sua città, oggi più che mai meltin pot architettonico tra epoche diverse e sperimentazioni innovative, doveva essere la sede di una edizione italiana.

Sono 111 gli edifici pubblici e privati a disposizione di tutti per un intero weekend: un modo per riscoprire la città, la sua storia, i suoi angoli più remoti e, soprattutto, convivere per dieci minuti con l’anima più intima dei proprietari.

Open House Torino coinvolgerà tutti i quartieri dal centro alla collina fino alla periferia. Dalla Torino Liberty agli edifici ex industriali; dalla casa più bella del mondo, The Number 6 (leggi anche → La casa più bella del mondo a Torino), alla Chiesa del Sacro Volto, dal Palazzo della Luce (leggi anche → Vivere in città senza rinunciare alla campagna) alla Casa Pazza (leggi anche → A Torino c'è una casa così strana che hanno deciso di chiamarla Casa Pazza) per un percorso emotivo assolutamente libero da ogni canone.

Le visite sono gratuite e organizzate con varie modalità. L’elenco completo dei luoghi è consultabile sul sito ma si può richiedere anche una mappa cartacea dettagliata in info point, biblioteche, hotel, per organizzare il proprio itinerario. Una bella sfida visitarli tutti, una conquista emotiva viverne anche solo dieci.

openhousetorino.it


di Valeria Settembre / 30 Maggio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Art déco africana

Eritrea patrimonio dell'Umanità

Itinerari

[Architettura]

Questione di equilibrio

Antico e moderno di fondono sul lago di Garda

casa moderna

[Architettura]

C'est la vie!

Una casa da sogno per trascorrere un weekend di relax

casa moderna

[Architettura]

Vento e sole a Formentera

Una casa bioclimatica che sfrutta gli elementi naturali

casa ecologica

[Architettura]

Relax nel Dorset

Ström Architects firma la casa ideale dove ritirarsi in pensione

casa moderna

[Architettura]

Lord Meier

L'archistar statunitense firma un progetto nell'Oxfordshire

casa moderna

[Architettura]

Rifugio per surfisti in Cile

Materiali locali, tecniche tradizionali e design contemporaneo

casa moderna

[Architettura]

La terraced house cambia look

La trasformazione moderna di una tipica casa a schiera a Londra

restyling

[Architettura]

Il fantasma di Pablo

Viaggio in Colombia nei luoghi di Escobar

itinerari

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web