ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

L'artista americano Doug Aitken allestisce il deserto vicino Palm Spring con una casa ricoperta di specchi

Mirage è una delle 16 installazioni artistiche commissionate per il Desert X Festival

doug-aitken-allestimento-con-specchi-deserto-coachella-valley-casa-specchio-nel-paesaggio

L'artista Doug Aitken allestisce il deserto vicino Palm Spring con una casa ricoperta di specchi

In occasione del festival d’arte Desert X l’artista americano Doug Aitken costruisce Mirage: una casa interamente ricoperta di specchi immersa nel deserto vicino Palm Spring.

L'allestimento fa parte di una delle 16 installazioni commissionate per il festival americano (visibile fino al 30 aprile 2017) con l’intento di celebrare, tra arte, scultura e architettura, il paesaggio desertico nella zona di Coachella Valley – una località californiana famosa anche per il festival musicale -.

La scultura minimalista, caratterizzata da una superficie riflettente, riprende la forma di un piccolo ranch, icona tipica della periferia americana. Il volume, che si annulla nel paesaggio grazie agli specchi, riflette la natura circostante annullando i confini spaziali dello spazio abitativo.

Un’alchimia tra architettura e paesaggio nella quale la natura domina incontrastata e incontaminata (apparentemente) perchè riflessa in un caleidoscopio incessante di immagini che cambiano forma, luce, colori e prospettiva a seconda di chi e da dove la si osserva.
«Mirage rappresenta la casa periferica dell’immaginario comune ed è pensata come riduzione dell’essenza, delle sue linee primarie, riflettendosi e allo stesso tempo annullandosi nel paesaggio del west», sostiene l’artista californiano, conosciuto per la sua arte multimediale che indaga memoria e narrativa popolare in relazione alla trasformazione del paesaggio urbano.

Con uno sguardo al passato e uno spirito innovativo Doug Aitken sovverte l’idea e il concetto del tipico spazio abitativo scardinandolo dai valori tradizionali condivisi dall’immaginario comune. L'intento? Annullare i confini - sia quelli con l’interno (eliminando porte o finestre) che quelli esterni (scomparendo nel paesaggio riflesso) - per esserci senza comparire.

http://www.dougaitkenworkshop.com/

 

SCOPRI ANCHE
Katharina Grosse: un'installazione colorata sulla spiaggia
Suburban, gli interventi di Ian Strange in mostra a New York
L'installazione dell’artista tedesco Heinz Mack


di Monica Mascia London / 6 Marzo 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Emozione vs. funzione

La nuova architettura organica di MAD Architects parla cinese

Edifici pubblici

[Architettura]

Grattacielo annunciato

A Toronto iniziata la costruzione del The One di Foster + Partners

progetti

[Architettura]

Milano, 3 eventi imperdibili

Moda, cinema e design il weekend più caldo di ottobre è a Milano

Itinerari

[Architettura]

Da città fantasma a...

Insieme a un nuovo nome, la città si prepara per un nuovo destino

progetti

[Architettura]

Lo zen e l'arte del giardino

Il Japanese Garden di Portland è il tempio della pace

green design

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

[Architettura]

Ritorno al futuro a Dubai

Itinerario alla scoperta di una città che ha già un piede nel futuro

itinerari

[Architettura]

Un Museo della Romanità in Francia?

A Nîmes il progetto di de Portzamparc, tra storia e modernità

Musei

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web