ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Le foto più belle del 2016 con protagoniste architetture

In mostra a Londra gli scatti finalisti degli Arcaid Images Architectural Photography Awards

Tra le foto più belle del 2016 con protagoniste architetture, secondo la giuria degli Arcaid Images Architectural Photography Awards, la migliore in assoluto raffigura un enorme acquedotto sotterraneo costruito nella seconda metà dell’800 presso Finsbury Park a Londra. Scattata dal fotografo inglese Matt Emmett, è stata scelta per la sua capacità di evocare la magnificenza e la grandezza del passato attraverso la rappresentazione di elementi architettonici. Come ha fatto notare una dei votanti, Eva-Maria Barkhofen, durante la cerimonia di premiazione al World Architecture Festival di Berlino, ricorda in qualche modo un’opera di Piranesi.

Nella storia del premio, organizzato dal prestigioso archivio fondato nel 1982 dall’architetto/fotografo Richard Bryant e da sua moglie Lynne, è la fotografia che ha raccolto la votazione più alta e sarà possibile ammirarle dal 10 febbraio al 31 marzo presso Sto Werkstatt a Londra nella mostra gratuita ‘Building Images’ insieme alle altre 20 foto bellissime finaliste.

I lavori sono suddivisi in quattro categorie - 'interni', 'esterni', 'senso del luogo' e 'edifici in uso' - e rappresentano l’eccellenza di questo settore, in epoca di grandi cambiamenti. Ai tempi in cui Instagram, il social network basato sulla condivisione delle immagini scattate con gli smartphone, ha superato il mezzo miliardo di utenti attivi al mese, è facile illudersi che basti poco per essere grandi fotografi d’architettura. Ma non funziona così.

L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare la competenza di chi lavora in quest’area specialistica combinando tecnica e creatività. Foto stupende firmate da professionisti come Nick Almasy, che immortala la sparizione nella nebbia della Shanghai Tower, di Kilian O’Sullivan, che racconta un momento di vita privata British nell’anno della Brexit, o di Victor Romero, che cattura dall’alto un tramonto infuocato sul Baku National Stadium in Azerbaijan, sono solo alcuni esempi per distinguere tra professionalità e dilettantismo in questo settore.

"Con il proprio punto di vista distintivo, i fotografi ci fanno aprire gli occhi per la seconda volta sull'architettura, permettendoci di scoprire aspetti che non avevamo in precedenza apprezzato", ha commentato il giudice Ulrich Müller, direttore dell'Architektur Galerie di Berlino.

La mostra sarà accompagnata da una serie di incontri e seminari e dalla pubblicazione di un libro, che raccoglie gli scatti selezionati nei quattro anni del prestigioso riconoscimento.

werkstatt.sto.com


di Laura Ghisellini / 9 Febbraio 2017
tags:

mostre

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Classico incontra moderno

Una casa vittoriana con un nuovo piano terra pieno di finestre

restyling

[Architettura]

La casa mediterranea 2.0

Lydia Xynogala disegna una casa sul mare che aggiorna la tradizione

casa vacanze

[Architettura]

Il rifugio si tinge di rosa

Compatta fuori, liquida e fragile dentro, la casa firmata Makhno

casa vacanze

[Architettura]

Una villa mediterranea

Pareti vetrate e terrazze profonde nella nuova casa di Ramón Esteve

casa moderna

[Architettura]

Doppia vita in Messico

Un deposito abbandonato diventa un vivace edificio multifunzionale

restyling

[Architettura]

Scatole cinesi nella foresta

Vetro e legno: così Gui Mattos reinventa la casa nella giungla

ville e casali

[Architettura]

Masseria da sogno

Un restyling in Catalogna sposa antico e moderno

restyling

[Architettura]

Il Cohousing a Milano

Da sogno utopico del nord Europa a effettiva possibilità di abitare

progetti

[Architettura]

Coi monti attorno e.. sul tetto

In India, un rifugio nella natura, dai lucernari che imitano le montagne

casa vacanze

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web