ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I giardini verticali di Vo Trong Nghia portano la giungla in città

Un boutique hotel nel centro storico di Hoian, Vietnam, dai volumi sfalsati ricoperti di vegetazione tropicale

I giardini verticali sono la peculiarità dell'Atlas Hotel, disegnato dallo studio Vo Trong Nghia Architects: un edificio di cinque piani che si inserisce nello skyline del quartiere storico. L’Old Town è il centro della vita turistica di Hoian e uno dei siti patrimonio UNESCO: il quartiere si sviluppa lungo il fiume Thu Bồn con i suoi tetti di maioliche colorate e le ombreggiate corti interne di influenza cinese.

In questo boutique-hotel il cliente è sempre immerso in una rigogliosa e rinfrescante giungla, dove il verde è presente in tutti gli spazi sia esterni che interni, sia comuni che privati.

Costruito su un lotto dalla forma irregolare, l’hotel non ha un classico layout lineare, ma è diviso in volumi sfalsati, il cui movimento dà vita ad un susseguirsi di corti interne caratterizzate da pareti verdi e una ricca vegetazione tropicale.

I volumi delle camere sono sopraelevati e lasciano il piano terra completamente libero. Le corti verdi sono così interconnesse in un susseguirsi di spazi esterni e interni, dove si concentrano i servizi principali dell’albergo, dalla reception alla piscina, dal ristorante all’area spa.

A causa della complessità del sito, i volumi delle camere sono molto stretti e lunghi, per cui la distribuzione interna avviene tramite stretti corridoi ombreggiati da brise soleil in pietra e vegetazione.

Inoltre, sia la camera che il bagno affacciano sull’esterno, dando ad entrambi gli spazi un accesso diretto al balcone verde.

La facciata è in pietra arenaria locale, ma grazie all'installazione di più di 100 fioriere in cemento, appare come rivestita da un'intricata vegetazione tropicale, muri verdi che danno l’impressione di uscire dall’interno dell’edificio. 

www.atlashoian.com

www.votrongnghia.com

SCOPRI ANCHE:
Giardini verticali, un esempio abitativo in Vietnam
I colori del Vietnam fotografati dall'alto


di Eugenia Murialdo / 13 Gennaio 2017
tags:

hotel , Vietnam

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

I primi 20 anni del Guggenheim

L'anniversario del museo che ha cambiato il destino di Bilbao e non solo

musei

[Architettura]

Bellezze naturali

Sono 26 i nuovi siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità nel 2017

travel

[Architettura]

Emozione vs. funzione

La nuova architettura organica di MAD Architects parla cinese

Edifici pubblici

[Architettura]

Grattacielo annunciato

A Toronto iniziata la costruzione del The One di Foster + Partners

progetti

[Architettura]

Milano, 3 eventi imperdibili

Moda, cinema e design il weekend più caldo di ottobre è a Milano

Itinerari

[Architettura]

Da città fantasma a...

Insieme a un nuovo nome, la città si prepara per un nuovo destino

progetti

[Architettura]

Lo zen e l'arte del giardino

Il Japanese Garden di Portland è il tempio della pace

green design

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web