ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Appassionati del Trono di Spade, ecco quali sono le 9 location più avvicenti

Da Malta, alla Scozia passando per il Marocco, a caccia della serie fantasy più cult di sempre

il-trono-di-spade-9-location

Se anche voi non state nella pelle per sapere che ne sarà (o meglio, come moriranno) i vostri personaggi preferiti del Trono di Spade, c'è qualcosa di più divertente di attendere il prossimo episodio leggendo i forum. Perché non andare alla ricerca delle location originali della serie tv più cult di questi anni?

Ecco 9 locations che vi faranno invidiare la troupe di Game od Thrones (senza troppi spoiler):

Cominciamo dove tutto ebbe inizio, cioè dal pilot. Al Doune Castle venne stabilito il primo setting del castello di Winterfell degli Stark. In seguito si preferì il Castle Ward, in Irlanda, ed è forse per questo che la casata è andata incontro a un declino e alla diaspora dei suoi superstiti. Il castello del XIII sec. è ben conservato e immerso nel verde della campagna scozzese. Un monumento che ha già ospitato in passato pezzi di storia del cinema con Ivanhoe e Monty Python and the Holy Grail.

Un post condiviso da Matt Kita (@mrzoggsk) in data:

 

Voliamo poi a Dubrovnik, o meglio King's Landing, l'attuale dimora dei Lannister, a seguito del matrimonio tra Cersei e Robert Baratheon che aveva strappato la fortezza ai Targaryen. Cittadina croata deliziosa e turistica, deve la sua fama tanto agli scorsi incantevoli quanto alla walk of shame di Cersei, una delle scene più conturbanti della serie.

Un post condiviso da S.B. (@sbozhinova) in data:

 

Per restare in tema di castelli reali, potete fare un salto all'Alcazar di Sevilla, che per l'occasione diventa il Water Palace of Dorne. Patria dei Martell, che ha dato i natali a Oberyn Martell, prima che venisse trucidato in duello dalla Montagna e andasse a fare Narcos. In origine palazzo dei Mori, ha subito numerose ristrutturazioni, finendo per assumere quella commistione stilistica che è tipica dell'Andalusia.

 

Se quando guardate Il Trono di Spade state dalla parte dei draghi e della loro madre, Daenerys, sull'altra sponda del Mediterraneo e non lontano dal deserto sorge Ait Ben Haddou, conosciuta come Yunkai, una delle città liberate. Già teatro di numerose produzioni, come Lawrence d'Arabia, Il té nel deserto, Il gladiatore, è solo una tappa sulla via della gloria per Daenarys, ormai approdata a Dragonstone.

Un post condiviso da @there.is.the.world.outside in data:

 

Ci sono però luoghi che potete visitare solo da lontano, come il Verdala Palace, residenza estiva del presidente maltese. La dimora di Illyrio è il luogo del primo incontro non proprio romantico tra il barbarissimo Kahl Drogo e Daenerys prima che diventasse la sua Khaleesi che tutti conosciamo.

Un post condiviso da Darren Mercieca (@darrenmerc) in data:

 

Sempre a Malta Malta sorge il San Anton Palace, il Red Keep di Game of Thrones, ovvero il palazzo reale di King's Landing. Nella prima stagione, gli Starks vi giungono e usano le loro scuderie, prima di essere assassinati dai soldati di Lannister mentre scaricano alcune provviste. Purtroppo anche questa è la residenza ufficiale del presidente maltese, nei cui interni è stato girato GOT, ma i sontuosi giardini sono visitabili senza problemi.

Un post condiviso da Luna Events (@luna.events.malta) in data:

Il Castell di Santa Florentina, che si erge maestoso a Campillo de Duenas, nel nordest della Spagna, altro non è che la Tower of Joy, in cui, tramite un flashback di Bran, assistiamo alla morte di Lyanna, la madre di Jon Snow. Si tratta in realtà di un castello del XI sec., dall'aspetto slanciato e fiabesco, un luogo che merita una visita indipendentemente dal fanatismo.

 

Ancora in Spagna, il Castello Almodovar de Rio è stata utilizzata per varie riprese per la settima stagione di Game of Thrones. Una costruzione millenaria, iniziata dagli antichi romani, rimessa a nuovo dagli arabi nell'VIII secolo, e che ha subito cambiamenti fino allo scontro epico tra Tyrell e Lannister a Highgarden (ma questo lo scoprirete solo nelle prossime puntate).

 

Un post condiviso da Lars Stuifbergen (@larsstuifbergen) in data:

Se proprio non potete aspettare, non vi resta che visitare l'Atarazanas reales, ovvero il vecchio cantiere navale, a Siviglia. Pare che numerose scene della settima stagione de Il trono di Spade siano state girate qui, e che addirittura il finale dell'ottava abbia queste volte come scenario. Potete testare le vostre doti premonitrici e misurare la vostra cattiveria con quella ormai proverbiale degli autori di Game of Thrones.

 

Un post condiviso da ykbk (@_ykbk_) in data:

skyatlantic.sky.it


di Stefano Annovazzi Lodi / 19 Luglio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

C'est la vie!

Una casa da sogno per trascorrere un weekend di relax

casa moderna

[Architettura]

Vento e sole a Formentera

Una casa bioclimatica che sfrutta gli elementi naturali

casa ecologica

[Architettura]

Relax nel Dorset

Ström Architects firma la casa ideale dove ritirarsi in pensione

casa moderna

[Architettura]

Lord Meier

L'archistar statunitense firma un progetto nell'Oxfordshire

casa moderna

[Architettura]

Rifugio per surfisti in Cile

Materiali locali, tecniche tradizionali e design contemporaneo

casa moderna

[Architettura]

La terraced house cambia look

La trasformazione moderna di una tipica casa a schiera a Londra

restyling

[Architettura]

Il fantasma di Pablo

Viaggio in Colombia nei luoghi di Escobar

itinerari

[Architettura]

Vivere negli Hamptons

Come cambia la vita, e la casa, nelle location più esclusive?

costume

[Architettura]

15 case nella storia

Un viaggio negli edifici simbolo dell'ultimo secolo, dal modernismo ai giorni nostri

top ten

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web