ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Issey Miyake: nuovo fashion store ad Anversa

Inaugura nella capitale belga della moda la boutique del designer giapponese

Issey Miyake approda ad Anversa. Nella capitale della moda concettuale, sede di una delle più prestigiose accademie di moda da cui negli anni Novanta uscirono stilisti ormai di fama mondiale come Martin Margiela, Ann Demeulemeester e Dries Van Noten, apre il nuovo fashion store del designer giapponese.

Lo spazio di oltre 300 mq, con pianta ad L, occupa un edificio classico del XVI° secolo e si affaccia su una silenziosa corte. Al suo interno si fondono gli spiriti di due paesi, Belgio e Giappone, che pur trovandosi a così distanti latitudini, hanno sempre sperimentato e creduto in un nuovo stile e in un innovativo approccio all’abito, decostruendo così i canoni della tradizionale moda europea.

Issey Miyake, nato a Hiroshima (classe 1938), devoto alla costante ricerca di materiali e tecnologie, già filosofo e artista a 360° gradi, deve il suo successo alla metafora della piega che ritorna costantemente in tutte le sue creazioni, dalle vesti e giacche increspate e arricciate alla ormai iconica Bao Bao Bag.

La stratificazione dei tessuti e delle forme geometriche informa anche il nuovo negozio di Anversa. L'interior design gioca sul contrasto tra elementi preesistenti: i portali e le colonne in mattoni a vista trattati come moderne rovine, le linee pure delle vetrine, i nuovi mobili progettati in cemento bianco e vetro sabbiato.

L’ambiente è luminoso, aereo, grazie a un sofisticato impianto di illuminazione progettato da Zumtobel che regola la diffusione della luce seguendo i movimenti dei clienti: i capi e gli oggetti esposti si rivelano gradualmente, invitando il visitatore all’esperienza della scoperta. Il nuovo store si costruisce materiale su materiale, o meglio piega su piega (per dirla alla Deleuze), e restituisce architettonicamente l’identità del brand.

www.isseymiyake.com


di Giovanni Carli / 11 Settembre 2015

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Quanto conosci Wright?

Un ritratto fotografico in 532 edifici, molti dei quali dimenticati

Costume

[Architettura]

Pistoia Reloaded

Itinerario alla scoperta del volto contemporaneo della città

itinerari

[Architettura]

Gli occhi delle torri

Le foto di Laurent Kronental scattata dalle Tours Aillaud

costume

[Architettura]

Just do it

Watts Towers: storia di un capolavoro italiano a Los Angeles

Travel

[Architettura]

La nuova vita di Detroit

Tra le strade della ex-Motor City rialzatasi grazie alla creatività

Itinerari

[Architettura]

Lo stadio smontabile

Mondiali Qatar: Fenwick Iribarren realizza uno stadio fatto di container

Architettura contemporanea

[Architettura]

Swing in Verticale

Herzog & de Meuron firma il suo primo grattacielo residenziale a NY

casa moderna

[Architettura]

Arte immersiva

Camminare dentro un quadro? A Parigi si potrà

progetti

[Architettura]

Steven Holl riscopre Scarpa

Grazie all'architetto americano riapre la Fondazione Masieri

progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web