ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La casa dei sogni? Un rifugio in legno a Nishino in Giappone

Un luogo protetto e su misura dove rilassarsi e sentirsi a casa

la-casa-dei-sogni-giappone

La casa dei sogni? Una dimora privata nei pressi di Sapporo, costruita su un terreno irregolare e scosceso, al cui interno esiste un giardino d’inverno che dona luminosità naturale e calore all'intero edificio.

La casa dei sogni? A volte succede di individuare il luogo ideale dove voler costruire la casa dei propri sogni anche se l’appezzamento di terreno presenta delle irregolarità o addirittura una forte innaturale pendenza. Come costruire allora un'abitazione su un sito poco accogliente? La risposta, dello Studio Yoshichika Takagi + Associates, si materializza in questa casa in legno nella zona residenziale della cittadina di Nishino, alle porte di Sapporo, in Giappone.

L'intento del progetto era proprio strutturare la casa ideale sfruttando a proprio favore le avversità del luogo. Una sfida coraggiosa che, attraverso l'uso del legno, è anche riuscita a ridurre i costi complessivi di costruzione di questa residenza per famiglie. Si è quindi optato per un ridotto procedimento di scavo e per la costruzione di un volume in altezza con l'aggiunta di un secondo piano fuori terra.

Il sito, a forma di triangolo irregolare con un dislivello interno di 4 metri di altezza, sembra quindi custodire la casa dei sogni incastonata nel terreno. L’esterno della dimora dei desideri utilizza pannelli di legno come rivestimento interrrotti, nel centro, da un volume iconico - con tetto a capanna - interamente rivestito di pannelli di policarbonato. Una soluzione architettonica necessaria per fornire uno spazio confortevole alla famiglia - un giardino d'inverno - anche durante i rigidi inverni della regione di Hokkaido.

Il risultato? Uno scrigno prezioso all'interno dell’edificio con questo spazio-atrio alto due piani che funge da lanterna/camino naturale grazie alla traslucenza del policarbonato e all'effetto serra delle pareti vetrate. All'interno un piccolo albero piantato nel centro, amplifica ulteriormente la funzione di fulcro di questo ambiente sul quale si affacciano gli altri della casa. Ogni ambiente o stanza riceve luce e calore da questo cuore centrale considerato come fosse quasi uno spazio pubblico.

Le pareti del secondo livello di questa abitazione dei sogni sono state pensate leggermente inclinate per seguire l'andamento del tetto a doppio spiovente dell’atrio interno, con lo scopo di favorire il flusso dell'aria e, contemporaneamente, donare un'impressione di maggior ampiezza al piano.

La scelta forte di utilizzare un unico materiale di rivestimento - il legno - per gli esterni si ripropone per tutti i pavimenti della casa. Sia all'interno che all'esterno, sia al prmo che al secondo livello, è stato utilizzata la stessa pavimentazione color grigio scuro per dare un senso di continuità visiva e funzionale tra ambienti che possono, all'occorrenza, essere aperti.

www.yoshichikatakagi.com

SCOPRI ANCHE:

Weekend in Slovenia: la casa nel fienile per effetto coccon
Una casa tutta in legno a Tokyo
Un loft con arredi in legno ad Amsterdam
La casa in legno cambia pelle


di Paola Testoni / 9 Marzo 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

[Architettura]

Cinema del reale

5 documentari per architetti visti a Copenaghen

costume

[Architettura]

The Tablet Effect

La lotta per la sopravvivenza dei chioschi di giornali

Costume

[Architettura]

L’Iran che non ti aspetti

Piccola guida in 4 tappe alla scoperta della nuova Persia

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web