ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

LAN Architecture: il nuovo municipio di Saint Jacques de la Lande

Lo studio di architettura parigino Local Architecture Network reinterpreta estetica e funzione della tipologia architettonica della city-hall

lan-architecture-municipio-saint-jacques-vista
Julien Lanoo

Il progetto del nuovo municipio del paese bretone di Saint Jacques de la Lande è opera dello studio parigino LAN Architecture e rilegge il significato di questa tipologia di edifici ormai liberati da manifestazioni di potere politico ma aperti alla collettività.

Nel nord della Francia, nelle leggendarie terre d’Armorica, lo studio parigino LAN (Local Architecture Network, uno degli studi invitati da Alejandro Aravena alla XV° Biennale di Architettura di Venezia Reporting from the front proprio per l’impegno sociale sempre manifestato. Leggi lo Speciale Biennale) reinterpreta il valore estetico e la funzione della tipologia architettonica del municipio. Il progetto della city-hall di Saint Jacques de la Lande è un’architettura capace di generare vita urbana.

LAN Architecture considera il lavoro come un nuova pagina nella storia degli edifici comunali di Francia, all’oggi non più necessariamente concepiti come emblematica rappresentazione del potere politico: il municipio ora diviene un luogo più che un edificio. L’architettura riscopre il significato della partecipazione e non si dichiara come manifestazione di autorità superiore bensì come opportunità di condivisone dello spazio e promotrice di attività. Il progetto si esprime con forme e linee semplici e si fonde con un elemento caratteristico dell’architettura civile: la piazza.

Il volume del municipio e la piazza antistante si fondono in un unico spazio continuo, che fluisce dall’esterno verso l’interno e viceversa. La piazza si articola in due livelli, uno inferiore e uno superiore; il primo pone in relazione l’ambiente esterno con la central hall al piano terreno dove sono ospitati tutti gli uffici di servizio pubblico; il secondo conduce alla council hall e alla mariagge hall poste al primo piano, mentre l’amministrazione generale e l’ufficio del sindaco occupano il secondo piano. Il sistema della due piazze permette il controllo e la distribuzione dei flussi: il municipio è sia punto di riferimento urbano sia spazio libero per la collettività.

Lo spazio interno gioca con la trasparenza e la permeabilità degli ambienti, mai interferiti da rigide partizioni verticali ma posti in costante comunicazione visiva tra loro. La facciata dell’edificio è composta da due layers, ovvero da due pelli sovrapposte. La prima è una pelle d’acciaio, rigida e protettrice dell’involucro interno, la quale assolve anche alla funzione di brise-soleil, la seconda invece è di vetro e garantisce l’ingresso di luce naturale fungendo da filtro per il controllo dell’equilibrio termico della costruzione. 

www.lan-paris.com

SCOPRI ANCHE:
La Cité du Vin
Una nuvola di pixel a Rotterdam


di Giovanni Carli / 28 Giugno 2016

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Filarmonica marina

Tra hub creativo e città d’acqua: così cambia lo skyline di Amburgo

Edifici pubblici

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

[Architettura]

2 architetti per gli USA

Barack Obama sceglie Frank Gehry e Maya Lin

Premi

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web