ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il Louvre Abu Dhabi apre: le prime foto del museo più discusso degli ultimi anni

L'11 novembre saranno svelati al pubblico degli Emirati l'edificio firmato Jean Nouvel e le meraviglie che custodisce

00-louvre-abu-dhabi-jean-nouvel-apre
© Louvre Abu Dhabi - Foto Marc Domage Architetto Jean Nouvel

L’architettura del Louvre Abu Dhabi vuole essere il luogo di convergenza e intersezione tra l’immensità del cielo, il mare -visto come orizzonte- e il territorio desertico

Apre il Louvre Abu Dhabi e imminente è l'inaugurazione della Dubai Design Week 217: gli Emirati stanno diventando la stella polare dell'arte e del design nel Medio Oriente, e non solo. Noi ad Abu Dhabi ci eravamo già nel 2009, quando il Louvre del più grande dei 7 stati inaugurava presso la location dell’Emirates Palace la prima mostra Talking Art. Si trattava di una selezione di 19 opere acquistate come nucleo centrale della costituenda collezione permanente del futuro museo. Poi eravamo lì anche qualche mese dopo, per la prima acquisizione dell'istituzione: una pittura astratta di Piet Mondrian messa all’asta della collezione di Yves Saint Laurent e Pierre Bergé. E oggi, ancora una volta, siamo tornati negli Emirati: una delle realtà museali più discusse ed attese di sempre aprirà finalmente le sue porte l’11 novembre. Questa è la data ufficiale di apertura di quello che è già stato definito il museo universale della globalizzazione, ma in realtà lo splendido involucro architettonico di Jean Nouvel è il risultato finale di una collaborazione culturale unica. Una genesi annunciata poco più di dieci anni fa quando nel marzo del 2007, la Francia e il governo di Abu Dhabi firmano un accordo intergovernativo senza precedenti che lancia definitivamente il progetto del Louvre Abu Dhabi. Questo prevede lo sviluppo del primo museo universale del mondo arabo come istituzione indipendente e il prestito del nome per un periodo di 30 anni e sei mesi.

©Louvre Abu Dhabi Foto: Roland Halbe Architetto: Jean Nouvel

 

©Louvre Abu Dhabi Foto: Marc Domage Architetto: Jean Nouvel

 

Ma soprattutto l’accordo prevede l’accesso all’expertise curatoriale di 17 istituzioni culturali francesi e il prestito da parte di 13 musei per un periodo di 10 anni. Un ambizioso progetto che oggi apre le porte -celebrazioni spettacolari a parte- con la volontà di offrire una nuova prospettiva sulla storia dell’arte in un mondo fortemente globalizzato. L’icona architettonica concepita da Jean Nouvel è situata sull’isola di Saadiyat, prospiciente la costa e dedicata unicamente all’arte e alla cultura, ed è destinata a divenire uno dei maggiori centri mondiali della cultura del XXI secolo dove, i suoi edifici principali: il Zayed National Museum, il Louvre Abu Dhabi e il Guggenheim Abu Dhabi, creeranno un nuovo paesaggio urbano. L’edificio riveste proprio questo scopo e ospita nelle sue spaziose gallerie le 600 opere della mostra di inaugurazione - la metà della quali provenienti dalle collezioni permanenti del nuovo museo – che aprirà il 21 dicembre e porterà il titolo emblematico “Da un Louvre all’altro: aprire un museo per tutti”. Sono queste opere che, coprendo tutta la storia dell’umanità, hanno l’ambizione di narrare, in 12 diversi capitoli, un racconto universale grazie alla loro provenienza -da tutte le parti del mondo – e alla loro copertura temporale -dalla preistoria ai giorni nostri- che sono in grado di offrire.

 

 ©Louvre Abu Dhabi Foto Marc Domage Architetto: Jean Nouvel

 

 ©Louvre Abu Dhabi Foto Marc Domage Architetto: Jean Nouvel

Una storia universale che però sa anche raccontare quella locale cioè quella dinamica e multiculturale dei suoi cittadini sotto all’egida della convivenza pacifica. Per dare un “volto” architettonico a questo ambizioso progetto, l’architetto Jean Nouvel, vincitore del Premio Pritzer nel 2008, ha concepito una città-museo, una sorta di Medina, che combina l’ispirazione tradizionale araba con il design contemporaneo e con i progressi tecnologici in grado di creare un considerevole risparmio energetico. Nel progetto dello studio francese il mare gioca un ruolo importante e non è un caso che ai visitatori sia possibile fare una passeggiata a strapiombo sull’acqua protetti, in maniera emblematica, dalla cupola che sovrasta l’edificio. Questa complessa struttura geometrica, composta da 7.850 stelle di metallo tutte differenti è in grado di “filtrare” la luce del sole evocando l’ombra delle palme che dona riparo nelle oasi degli Emirati Arabi.

 

 ©Louvre Abu Dhabi Foto Marc Domage Architetto: Jean Nouvel

 

 ©Louvre Abu Dhabi Foto Marc Domage Architetto: Jean Nouvel

Nelle stesse parole di Jean Nouvel troviamo una descrizione veritiera dell’immenso progetto: “Il Louvre Abu Dhabi materializza un programma eccezionale nel senso letterale del termine e la sua architettura vuole essere il luogo di convergenza e intersezione tra l’immensità del cielo, il mare -visto come orizzonte- e il territorio desertico. La cupola esprime il luogo della coscienza del tempo e dell’istante grazie ad un luce evocatrice di una spiritualità che le è propria”

www.louvreabudhabi.ae

LEGGI ANCHE:

Louvre Abu Dhabi: la città museo sotto una cupola di stelle

Dubai Design Week, ecco perché ne parlano tutti

 


di Paola Testoni / 9 Novembre 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

La nuova sede Nike a New York

A New York batte un cuore Nike al 55 di Avenue of the Americas

Uffici di design

[Architettura]

Arte antica, nuovo museo

In Cina un nuovo museo dedicato alla porcellana come storia d'amore

Travel

[Architettura]

Social housing in classe A+

Cascina merlata, il nuovo smart district milanese è green e all'avanguardia

Architettura contemporanea

[Architettura]

L’altra Londra

Le stazioni della metropolitana, piccoli tesori di celebri architetti

Travel

[Architettura]

Un nuovo villaggio in Cina

MAD firma 10 edifici residenziali avveniristici in un sito UNESCO

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'arte in Asia in 10 indirizzi

10 spazi dedicati all'arte da non perdere

Costume

[Architettura]

L'hotel che non ti aspetti

Dormire nella natura svedese o nel cuore di Copenhagen con Vipp

Hotel

[Architettura]

I segreti della nuova Tel Aviv

Grandi architetti per rispondere alla richiesta di soluzioni abitative

Itinerari

[Architettura]

15 musei da architetto

Gli spazi espositivi con le architetture più originali firmate dai grandi maestri

Musei

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web