ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Città del Messico sta cambiando e Milán 44 è l'esempio perfetto per capire cosa sta succedendo

Nel cuore di Città del Messico, il progetto di Francisco Pardo Arquitecto restituisce ai cittadini un palazzo in disuso con un restyling contemporaneo

mercato-urbano-citta-del-messico-milan-44
©Diana Arnau

Un ex magazzino di autoricambi diventa un edificio a uso misto che ospita un mercato urbano, locali e una terrazza perfetta per feste ed eventi. Succede a Colonia Juarez, nel cuore di Città del Messico, un quartiere che sta attraversando una fase di rinnovamento e gentrificazione.

Da ex magazzino di autoricambi a spazio multifunzionale dove fare la spesa, frequentare un corso di yoga, prenotare un taglio di barba e capelli e cenare con ottimi tacos: Milán 44, l'ultimo restyling di Francisco Pardo Arquitecto, è questo e altro ancora. Siamo a Colonia Juarez, nel cuore di Città del Messico. Firmato in collaborazione con l'architetto Julio Amezcua, il progetto fa parte di una più ampia opera di riqualificazione del quartiere, che oggi sta recuperando la vivacità degli anni '60 dopo mezzo secolo di declino accelerato dal terremoto del 1985.

Due sono le parole chiave di questa rigenerazione urbana: recupero e rifunzionalizzazione. Commissionata dalla società messicana ReUrbano, l'opera intende infatti far rivivere antichi edifici abbandonati, dando loro un volto contemporaneo in grado di rispondere ai bisogni sociali odierni.

©Diana Arnau

Poco distante da Havre 77, un progetto curato sempre dalla stessa coppia di architetti che ha trasformato un palazzo decadente in sede do uffici, co-working, appartamenti e ristoranti (scopri di più Quando l'architettura fa rinascere gli edifici) Milán 44 cavalca l'ondata di gentrificazione del quartiere.

©Diana Arnau

La sfida più complessa per lo studio? Trasformare l'ex magazzino di autoricambi in mercato urbano, senza demolirlo, ma dandogli un volto dinamico, in linea col resto dell'area.

©Diana Arnau 

La scelta è stata puntare su un reticolo di travi e colonne in cemento a vista. Una struttura aperta che, combinata con la nuova scala dipinta di un verde vivace, invita i cittadini a invadere il palazzo, facendone un'"estensione della città".      

©Diana Arnau

Proprio come una città, e a differenza dei tradizionali edifici destinati a un uso commerciale, Milán 44 è interamente percorribile. I suoi quattro piani ospitano un ristorante e svariati altri locali, un gigantesco mercato urbano, uno studio di yoga, un barbiere e diversi uffici. E culminano in una terrazza con beer bar, pensata per feste ed eventi. Un omaggio alla generazione che sta cambiando radicalmente questo quartiere ricco di storia a due passi dal celebre Paseo de la Reforma.

www.franciscopardo.mx

LEGGI ANCHE:
Una stanza per sognatori a Città del Messico


di Alessandra D'Angelo / 25 Luglio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Quanto conosci Frank Lloyd Wright?

Un ritratto fotografico in 532 edifici, molti dei quali dimenticati

Costume

[Architettura]

Pistoia Reloaded

Itinerario alla scoperta del volto contemporaneo della città

itinerari

[Architettura]

Gli occhi delle torri

Le foto di Laurent Kronental scattata dalle Tours Aillaud

costume

[Architettura]

Just do it

Watts Towers: storia di un capolavoro italiano a Los Angeles

Travel

[Architettura]

La nuova vita di Detroit

Tra le strade della ex-Motor City rialzatasi grazie alla creatività

Itinerari

[Architettura]

Lo stadio smontabile

Mondiali Qatar: Fenwick Iribarren realizza uno stadio fatto di container

Architettura contemporanea

[Architettura]

Swing in Verticale

Herzog & de Meuron firma il suo primo grattacielo residenziale a NY

casa moderna

[Architettura]

Arte immersiva

Camminare dentro un quadro? A Parigi si potrà

progetti

[Architettura]

Steven Holl riscopre Scarpa

Grazie all'architetto americano riapre la Fondazione Masieri

progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web