ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Città del Messico sta cambiando e Milán 44 è l'esempio perfetto per capire cosa sta succedendo

Nel cuore di Città del Messico, il progetto di Francisco Pardo Arquitecto restituisce ai cittadini un palazzo in disuso con un restyling contemporaneo

mercato-urbano-citta-del-messico-milan-44
©Diana Arnau

Un ex magazzino di autoricambi diventa un edificio a uso misto che ospita un mercato urbano, locali e una terrazza perfetta per feste ed eventi. Succede a Colonia Juarez, nel cuore di Città del Messico, un quartiere che sta attraversando una fase di rinnovamento e gentrificazione.

Da ex magazzino di autoricambi a spazio multifunzionale dove fare la spesa, frequentare un corso di yoga, prenotare un taglio di barba e capelli e cenare con ottimi tacos: Milán 44, l'ultimo restyling di Francisco Pardo Arquitecto, è questo e altro ancora. Siamo a Colonia Juarez, nel cuore di Città del Messico. Firmato in collaborazione con l'architetto Julio Amezcua, il progetto fa parte di una più ampia opera di riqualificazione del quartiere, che oggi sta recuperando la vivacità degli anni '60 dopo mezzo secolo di declino accelerato dal terremoto del 1985.

Due sono le parole chiave di questa rigenerazione urbana: recupero e rifunzionalizzazione. Commissionata dalla società messicana ReUrbano, l'opera intende infatti far rivivere antichi edifici abbandonati, dando loro un volto contemporaneo in grado di rispondere ai bisogni sociali odierni.

©Diana Arnau

Poco distante da Havre 77, un progetto curato sempre dalla stessa coppia di architetti che ha trasformato un palazzo decadente in sede do uffici, co-working, appartamenti e ristoranti (scopri di più Quando l'architettura fa rinascere gli edifici) Milán 44 cavalca l'ondata di gentrificazione del quartiere.

©Diana Arnau

La sfida più complessa per lo studio? Trasformare l'ex magazzino di autoricambi in mercato urbano, senza demolirlo, ma dandogli un volto dinamico, in linea col resto dell'area.

©Diana Arnau 

La scelta è stata puntare su un reticolo di travi e colonne in cemento a vista. Una struttura aperta che, combinata con la nuova scala dipinta di un verde vivace, invita i cittadini a invadere il palazzo, facendone un'"estensione della città".      

©Diana Arnau

Proprio come una città, e a differenza dei tradizionali edifici destinati a un uso commerciale, Milán 44 è interamente percorribile. I suoi quattro piani ospitano un ristorante e svariati altri locali, un gigantesco mercato urbano, uno studio di yoga, un barbiere e diversi uffici. E culminano in una terrazza con beer bar, pensata per feste ed eventi. Un omaggio alla generazione che sta cambiando radicalmente questo quartiere ricco di storia a due passi dal celebre Paseo de la Reforma.

www.franciscopardo.mx

LEGGI ANCHE:
Una stanza per sognatori a Città del Messico


di Alessandra D'Angelo / 25 Luglio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

[Architettura]

Ritorno al futuro a Dubai

Itinerario alla scoperta di una città che ha già un piede nel futuro

itinerari

[Architettura]

Un Museo della Romanità in Francia?

A Nîmes il progetto di de Portzamparc, tra storia e modernità

Musei

[Architettura]

Berlino città verticale?

Upper West Tower, cronache dalla Berlino dei grattacieli

costume

[Architettura]

Cosa vedere a Perugia

Viaggio tre le architetture contemporanee della città umbra

itinerari

[Architettura]

Mostri all'italiana

Le architetture abbandonate fotografate da Amélie Labourdette

costume

[Architettura]

Scuole di terra

L’architettura d'emergenza pensata da EAHR per i campi profughi

Architettura contemporanea

[Architettura]

Venezia città aperta

Chipperfield restaurerà le Procuratie Vecchie di piazza San Marco

progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web