ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Francia: mini loft in campagna

16 metri quadri vicino a Marsiglia. Uno spazio per gli ospiti piccolo, ma accogliente in dialogo con la natura

16 metri quadrati, non uno di più, per questa mini guest house francese, immersa nei profumi della lavanda e del rosmarino. Il Pavillon d'Été nasce dal restauro di un capanno da giardino risalente agli anni '30 in una villa a Tolone, vicino Marsiglia.

La struttura era rimasta abbandonata per lungo tempo e necessitava di un profondo intervento di ristrutturazione. L'architetto Noémie Meney ne è stata incaricata convertendo il piccolo volume in una micro abitazione indipendente per gli ospiti. La progettista ha  scelto di mantenere il carattere architettonico originale, in particolare il suo rapporto con la natura, l'altezza interna e l'arco in mattoni.



La facciata è stata portata leggermente più all'interno della struttura, attraverso un sistema di porte a libro, lasciando intatto l'arco. Una volta aperte le porte, la connessione con l'esterno si fa più stretta, rendendo architettura e la natura una cosa sola.


Internamente tutto è organizzato con precisione millimetrica, sfruttando l'altezza del soffitto, che sfiora i 4 metri. L'architetto ha creato una superficie abitabile su due piani: al primo livello un divano per il relax costituisce il living, affiancato da una cucina piccola e funzionale, disegnata su misura, e a un bagno laterale, separato da una tenda leggera.



Una scala a pioli conduce al soppalco, con camera da letto matrimoniale. Un sistema di ombreggiatura in vimini rinforza il senso di legame con la natura e i suoi materiali più semplici, lasciando filtrare la luce, pur mantenendo la privacy.


di Marzia Nicolini / 27 Giugno 2014

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

[Architettura]

Cinema del reale

5 documentari per architetti visti a Copenaghen

costume

[Architettura]

The Tablet Effect

La lotta per la sopravvivenza dei chioschi di giornali

Costume

[Architettura]

L’Iran che non ti aspetti

Piccola guida in 4 tappe alla scoperta della nuova Persia

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web