ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

MVRDV studio di architetti sceglie lo stile industriale per i nuovi uffici open space

Un complesso industriale di Rotterdam accoglie la nuova sede degli architetti olandesi, progettati per la condivisione e la continuità degli ambienti

MVRDV cambia indirizzo e progetta per se stesso i nuovi uffici open space di 2400 metri quadri in stile industriale, colonizzando Het Industriegebouw, un complesso produttivo dismesso costruito nel 1952, caratterizzato da alti soffitti a volta parabolica. Il progetto rientra in quelle rare occasioni in cui cliente e architetto coincidono, divenendo un’opportunità di sperimentazioni creativa libera da giudizio nonché momento di autocritica costruttiva.

Jacob vin Rijs, socio fondatore di MVRDV architetti insieme a Winy Maas e Nathalie de Vries, racconta come le esperienze nel modo di vivere e muoversi nello spazio di lavoro maturate nei precedenti uffici abbiano portato al design dell’attuale progetto in cui le parole chiave sembrano essere la condivisione e la continuità degli ambienti. È stata questa l’occasione per costruire il modo d’essere di MVRDV, dando forma all’immaginario dei suoi miti e leggende.

L’azione di re-cycle insiste su un intervallo di cinque arcate all’interno dell’edificio pre-esistente: lo spazio è stato concepito come un grande lounge domestico dove emergono tre elementi volutamente oversized: il divano, il tavolo da pranzo e la fioriera. Ognuno di questi oggetti unici non si esauriscono nella loro funzione di arredo ma diventano l’architettura che definisce l’uso dello spazio. Il divano accoglie i momenti di relax e di pausa dal lavoro, il tavolo, lungo trenta metri, è il momento di raccolta per la consumazione dei pasti, la fioriera ospita la segreteria centrale e il welcome team dell’azienda. La partecipazione è da sempre una strategia di lavoro adottata dallo studio olandese, che uscendo dai confini professionali ricade anche nei momenti di svago e di conversazione tra i colleghi. Per questo la MVRDV House è stata progettata senza ripartizioni verticali di divisione degli ambienti e permette una visuale a 360° su tutto lo studio da qualsiasi punto di osservazione.

L’architettura degli interni con il suo stile industrial-chic riporta lo schema classico della sezione di una casa di bambole. Il progetto si compone di una stratificazione trasversale seguendo un gioco di contrasto con la figura longitudinale dell’edifico industriale ospitante. Sullo sfondo della grande lobby dove si trovano le postazioni di lavoro sono state ricavate una serie di stanze personalizzate da una tinta cromatica e da un arredo specifico.

L’Atelier arancione, dove prendono forma (e sostanza!) i progetti delle diverse design team in cui è organizzato lo studio, si conclude con una grande parete vetrata su cui sono riportati schizzi, disegni, diagrammi e pensieri del work in progress di ogni progetto. Continuando la lettura in sezione dello spazio troviamo la Drawing Room, bianca e dotata di pareti magnetiche, la Presentation Room, blu, per incontri di lavoro più formale per meeting più numerosi, la Game Room invece è verde, luogo dello svago per giocare una partita di ping-pong. Un’altro tocco di genio? Al centro una tribuna/podio dotata di uno schermo di proiezione drop down diventa luogo per lezioni, seminari oppure teatro per guardare le partite di calcio.

La MVRDV House è anche progetto urbano in quanto inserito in un contesto post industriale, da anni dismesso, che ora sta ritornando a nuova vita grazie all’apertura di bar e negozi: il senso di comunità esce dalle porte dello studio e si fonde con il flusso della città.

www.mvrdv.nl

SCOPRI ANCHE:
Cucina moderna in vetro
Il Crystal Houses ad Amsterdam
→ Markthal: un progetto di studio MVRDV a Rotterdam
→ Una scala temporanea per festeggiare Rotterdam


di Giovanni Carli / 26 Luglio 2016

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Filarmonica marina

Tra hub creativo e città d’acqua: così cambia lo skyline di Amburgo

Edifici pubblici

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

[Architettura]

2 architetti per gli USA

Barack Obama sceglie Frank Gehry e Maya Lin

Premi

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web