ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Inaugura (quasi) il nuovo Palais de Justice di Parigi firmato Renzo Piano

Aperto e trasparente, come dovrebbe essere la giustizia: il nuovo tribunale della capitale francese inaugura dopo anni di attese e polemiche

palais-de-justice-parigi-renzo-piano
© RPBW, ph. Sergio Grazia

Con i suoi 160 metri di altezza, il nuovo Palais de Justice appena completato a Parigi da Renzo Piano Building Workshop, è uno degli edifici abitati più alti di Parigi, secondo solo alla Tour Montparnasse con i suoi 210 metri di altezza.

Leggi anche → Il grattacielo più odiato di Parigi diventerà ancora più alto

Quello appena inaugurato dopo anni di attese e polemiche (il trasferimento era stato deciso dal presidente Nicolas Sarkozy nel 2009, poi rinviato per questioni politiche e di sicurezza emerse in seguito agli attacchi terroristici) è un "edificio estremamente emblematico, che riflette ciò è che la giustizia è nel nostro paese: aperta e trasparente” ha spiegato il ministro della Giustizia Nicole Belloubet in conferenza stampa.

Per il Palazzo di Giustizia parigino Renzo Piano ha immaginato un edificio inondato dalla luce naturale, che entra copiosa grazie ai lucernari che ricordano la famosa gonna bianca della Monroe, e alle grandi finestre che rivestono l’involucro, per riflettersi nel colore bianco che domina gli interni.

© RPBW, ph. Sergio Grazia

© RPBW, ph. Sergio Grazia

“Abbiamo voluto permettere ai giudici di prendere una boccata d’aria fresca tra due decisioni difficili, e che i cittadini non dovessero affrontare enormi rampe di scale per avere accesso alla giustizia” spiegano dallo studio di Renzo Piano per motivare la scelta delle grandi terrazze piantumate che si susseguono lungo l’altezza del Palazzo di Giustizia (riuscendo peraltro nell’intento di rendere meno “mastodontico” il volume della costruzione) e degli spazi dedicati all’accoglienza dei cittadini al piano terra. 

© Laurent Zylberman

© Laurent Zylberman

All’interno dell’edificio troveranno spazio tutti i servizi della giustizia di primo grado di Parigi, prima disseminati in vari edifici sparsi per la città (corte d’assise, giustizia correttiva, aule civili ma anche il tribunale di polizia, quello dei casi di previdenza sociale, il procuratore finanziario…) per formare il più grande complesso di tribunali in Europa. Il tutto collegato da un sistema di percorsi di circolazione verticale e orizzontale che porta alle 90 aule di tribunale poste ai primi piani. I tre volumi successivi, che contengono una decina di piani ciascuno, comprendono uffici e sale riunioni: il secondo è riservato ai magistrati, il terzo degli uffici del pubblico ministero e il quarto e ultimo volume ospita i giudici.

Dopo il Pompidou, l’architetto italiano regala a Parigi un altro gigante di vetro e acciaio, costruito lungo il XVII arrondissement, quello di Porte de Clichy,  che inaugurerà ufficialmente con la prima udienza, fissata per il 16 aprile 2018.

© RPBW, ph. Sergio Grazia

© RPBW, ph. Sergio Grazia

Leggi anche → Renzo Piano, biografia e opere


di Carlotta Marelli / 21 Novembre 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Quanto conosci Frank Lloyd Wright?

Un ritratto fotografico in 532 edifici, molti dei quali dimenticati

Costume

[Architettura]

Pistoia Reloaded

Itinerario alla scoperta del volto contemporaneo della città

itinerari

[Architettura]

Gli occhi delle torri

Le foto di Laurent Kronental scattata dalle Tours Aillaud

costume

[Architettura]

Just do it

Watts Towers: storia di un capolavoro italiano a Los Angeles

Travel

[Architettura]

La nuova vita di Detroit

Tra le strade della ex-Motor City rialzatasi grazie alla creatività

Itinerari

[Architettura]

Lo stadio smontabile

Mondiali Qatar: Fenwick Iribarren realizza uno stadio fatto di container

Architettura contemporanea

[Architettura]

Swing in Verticale

Herzog & de Meuron firma il suo primo grattacielo residenziale a NY

casa moderna

[Architettura]

Arte immersiva

Camminare dentro un quadro? A Parigi si potrà

progetti

[Architettura]

Steven Holl riscopre Scarpa

Grazie all'architetto americano riapre la Fondazione Masieri

progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web