ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Progetto casa moderna: interni ed esterni si fondono in Messico

400 metri quadri di calcestruzzo, materiali naturali e soluzioni di design firmate dallo Studio Héctor Barroso

progetto-casa-moderna-interni-messico-piscina
Rafael Gamo

Un terreno rettangolare lungo e stretto con un dislivello di 14 metri sul quale costruire una spaziosa casa moderna con piscina per una famiglia composta da sei persone. Queste le condizioni paesaggistiche riscontrate dallo Studio Héctor Barroso nella progettazione di Casa Tucán sulla cima di una collina di Valle de Bravo, in Messico.

Tenendo conto di queste condizioni gli architetti hanno deciso di sviluppare una sequenza di sezioni a gradini che generano padiglioni su diversi livelli e massimizzano la vista sulla piscina – una contemporanea “vasca” di calcestruzzo – e sullo splendido paesaggio che comprende le montagne adiacenti e un lago in fondo alla vallata.

I padiglioni, ampi complessivamente 400 metri quadri, sono interrotti da aperture: giardini, terrazze e balconi accentuano il dialogo tra interni ed esterni rendendo la divisione quasi impercettibile.

Il terreno roccioso che è stato tagliato in alcuni punti per permettere la realizzazione del progetto, riappare a tratti sotto forma di pareti interne, muri esterni o massi quasi “dimenticati” tra le linee grafiche e minimaliste della villa, reminiscenze di una natura che continua a essere presente con le sue architetture inimitabili nella vita degli abitanti.

Così come le pareti si appoggiano alla roccia, l’innovazione abitativa affonda le proprie radici nella tradizione locale con materiali che vogliono mantenere intatta questa relazione. Cemento e lastre di legno si alternano infatti in questo racconto passando dagli spazi interni al terreno naturale, articolandosi in varie sezioni.

Cemento e legno a cui si aggiungono pietra e acciaio, nelle loro forme a vista, sono tutti materiali di provenienza locale. Ad esempio, il cemento delle pareti è stato miscelato con il terreno del luogo per dare origine a una tinta e ad una texture uniche. In questo modo il progetto si ricollega al contesto naturale e diventa parte del paesaggio mentre vento, luce naturale e natura prendono il sopravvento e diventano parte integrante della casa.

www.tallerhectorbarroso.com


di Paola Testoni / 16 Febbraio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Grattacielo di legno

Sembrava impossibile, ma lo stanno per fare

progetti

[Architettura]

Alba albanese

Tutti i motivi per cominciare a programmare le vacanze in Albania

Travel

[Architettura]

Il sacro geometrico di Siza

L'architetto firma la chiesa di Saint Jacques de la Lande a Rennes

edifici pubblici

[Architettura]

The World is back

L'ultima follia di Dubai riemerge con un progetto di rilancio

Progetti

[Architettura]

Cani e gentrification

Cosa ci insegnano i cani di NYC, indicatori di una città che cambia

Costume

[Architettura]

Comfort zone

Aeroporti d'autore: a Oslo il primo terminal per farti star bene

edifici pubblici

[Architettura]

Il grattacielo 4.0

Carlo Ratti e BIG insieme per un grande progetto green a Singapore

progetti

[Architettura]

I giardini degli altri

Giardini giapponesi in giro per il mondo

Travel

[Architettura]

Amore e design

San Valentino nelle cinque capitali romantiche d’Europa

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali