ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Recuperare le architetture del passato

Come trasformare una chiesa del '400 in un hotel di design

Riuso di palazzi storici, case in stile e chiese d'epoca: un'esigenza dell'Europa consolidata che si è manifestata anche a Maastricht con la trasformazione di un santuario quattrocentesca in un hotel di design.

In una piazzetta tranquilla non lontana dalla Cattedrale, in mezzo ad alberi secolari, si nasconde il Kruisherenhotel divenuto, grazie ad un intelligente lavoro di ristrutturazione, uno dei più eleganti alberghi dei Paesi Bassi.

Esternamente solo una luccicante galleria d'orata segna l'ingresso al resort e denota la trasformazione, mentre internamente lo spazio della navata centrale è stato occupato da un soppalco indipendente a due livelli che accoglie l'area pubblica dell'albergo. Pranzi, aperitivi e cene con vista sulle luminose vetrate dell'antico coro al primo piano, reception, biblioteca, winebar, sala riunione e ascensore di vetro al piano terra. Il monastero ospita le 60 nuove camere ognuna con un proprio carattere peculiare, mentre nelle piccole cappelle laterali sono ospitati gli intimi salottini.

La magica atmosfera del contrasto tra passato e presente è uno dei mood della catena Chateaux Hotels & Restaurants di cui fa parte il Kruisherenhotel, che riutilizza castelli, chiese o dimore storiche della provincia di Limburgo, per creare alloggi e strutture di accoglienza.

Gli interni, creati dal designer Henk Vos, hanno come focus il comfort, la modernità, lo spazio e la trasparenza. In tutto il complesso sono stati inseriti oggetti dei grandi maestri come Le Corbusier e Rietveld, e di moderni designer come Piet Hein Eek, Marc Newson, Philippe Starck e Roderick Vos col fine di creare un interessante contrasto con le ampie vetrate colorate e gli affreschi quattrocenteschi della Chiesa originaria. Il giardino interno del chiostro, una vera oasi di pace, è stato arricchito da oggetti luminosi dell’artista tedesco Ingo Maurer.

Sito:
www.kruisherenhotel.nl


di Paola de Groot Testoni / 2 Luglio 2014

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Una moderna Ca’ Valentino

Il secondo flagship store londinese del brand è firmato Chipperfield

negozi di design

[Architettura]

Filarmonica marina

Tra hub creativo e città d’acqua: così cambia lo skyline di Amburgo

Edifici pubblici

[Architettura]

Una casa d'autore in palio

Il nuovo progetto di Alberto Campo Baeza è un omaggio a Barragán

casa moderna

[Architettura]

Il pollaio? Sì, ma minimalista

Dopo questa chicken coop 2.0 la fattoria non sarà più la stessa

arredi outdoor

[Architettura]

Nuovo polo creativo a Miami

Un grande volume bianco firmato Oma porta la cultura a Mid Beach

musei

[Architettura]

Una scuola très chic

L'inconfondibile gusto francese di Jacques Ferrier a Pechino

Architettura contemporanea

[Architettura]

Il nastro cinese di Möbius

Un enorme anello di vetro e acciaio spicca nel Chaoyang Park di Pechino

uffici di design

[Architettura]

La mecca del design a Londra

Il nuovo London Design Museum nel quartiere di Kensington

musei

[Architettura]

Vivere in garage

Andy Martin trasforma un rifugio per auto in una casa moderna

restyling

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web