ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

San Paolo: una villa con piscina nel centro della metropoli

Gli architetti Felip Hess e Federico Concilio firmano Casa Lara, un'abitazione di ispirazione modernista circondata da un lussureggiante giardino tropicale

A San Paolo del Brasile, circondata da un lussureggiante giardino tropicale, Casa Lara è una villa-oasi progettata nella metropoli dagli architetti Felip Hess e Federico Concilio.

Di ispirazione modernista, con una solida struttura in calcestruzzo su due piani e rivestimenti in legno locale, l'abitazione si caratterizza per la spiccata tensione verso l'esterno, verde e piacevole, arricchito da una piscina outdoor e da una sauna.

Progettata per un giovane businessman in carriera, la residenza è celata da un alto cancello che garantisce privacy al proprietario. Ampia 300 metri quadrati, la casa sfrutta un sistema di ventilazione naturale per mantenere la temperatura ideale all'interno. Grazie all'uso di ampie vetrate, alternate a lucernari a forma di oblò, è sempre luminosa, come si addice a una villa latina.

L'atmosfera che si respira è piacevole, l'interior – molto curato – è affidato a un insieme di pezzi vintage e di artigianato locale, che convivono con opere d'arte e stampe alle pareti e arredi più moderni, molti dei quali in legno scuro.

Spaziosa, la dining room ruota attorno a un tavolo firmato Jorge Zalszupin, sedie vintage anni Cinquanta e una lampada in stile Sputnik. Accanto, il living room vero e proprio, riscaldato da spessi tappeti, un divano di Micasa e una parete con pietre naturali a vista. L'affaccio sul verde rende l'ambiente unico, specie considerando che siamo in centro città.

Al piano superiore, una scala a sbalzo conduce alla zona notte, minimalista e giocata sui toni neutri. La particolarità? Gli architetti hanno realizzato una seconda cucina sopra il tetto: una semplice struttura metallica, da chiudere all'occorrenza con dei tendaggi, ospita uno spazio conviviale dal quale godersi il panorama metropolitano. Certi di essere in un'oasi di relax.

www.felipehess.com


di Marzia Nicolini / 29 Ottobre 2015

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

I primi 20 anni del Guggenheim

L'anniversario del museo che ha cambiato il destino di Bilbao e non solo

musei

[Architettura]

Bellezze naturali

Sono 26 i nuovi siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità nel 2017

travel

[Architettura]

Emozione vs. funzione

La nuova architettura organica di MAD Architects parla cinese

Edifici pubblici

[Architettura]

Grattacielo annunciato

A Toronto iniziata la costruzione del The One di Foster + Partners

progetti

[Architettura]

Milano, 3 eventi imperdibili

Moda, cinema e design il weekend più caldo di ottobre è a Milano

Itinerari

[Architettura]

Da città fantasma a...

Insieme a un nuovo nome, la città si prepara per un nuovo destino

progetti

[Architettura]

Lo zen e l'arte del giardino

Il Japanese Garden di Portland è il tempio della pace

green design

[Architettura]

New memorial per Libeskind

Una stella di David contro le forme "razionali" dello sterminio

Architettura contemporanea

[Architettura]

L'osservatorio da abitare

Un nuovo concept a Roccascalegna, perla medievale in Abruzzo

progetti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web