ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Schmidt Hammer Lassen firma un padiglione permanente a Shanghai

Gli architetti danesi con The Cloud Pavilion creano sul lungofiume della città uno spazio d'incontro e di riposo disegnato come una nuvola di vetro

padiglione-schmidt-hammer-lassen-lungofiume-shanghai
Peter Dixie

The Cloud, il padiglione firmato dagli architetti danesi Schmidt Hammer Lassen lungo il fiume Huangpu di Shanghai: una nuvola di vetro estruso che di notte si illumina disegnando un landmark per la città.

The Cloud, il padiglione firmato dagli architetti danesi Schmidt Hammer Lassen lungo il fiume Huangpu fa parte di una serie di progetti che contribuiranno alla rigenerazione e allo sviluppo della zona di West Bund a Shanghai.

Tutto ha inizio tre anni fa, quando West Bund chiede a SHL di creare una serie di padiglioni per la West Bund Biennale of Art & Architecture, curata dall'architetto cinese Zhang Yonghe e dal professore e curatore di architettura Li Xiangning.

Lo studio propone The Cloud Pavilion, un padiglione effimero costituito da due superfici bianche e 20.000 pezzi di corda dello stesso colore. Inteso come contrappunto alle gru industriali che punteggiano la riva e come luogo di contemplazione e di riposo lungo il fiume Huangpu, il padiglione – progettato per durare soltanto i due mesi della Biennale – è rimasto in posizione per oltre 2 anni.

Scaduto questo periodo di tempo, West Bund ha chiesto agli architetti di ripensare questa struttura come luogo permanente dedicato all'arte e agli eventi: mantenendo la struttura in acciaio del padiglione originale, era necessario creare almeno 100 mq di spazio espositivo e di equipaggiare il padiglione con una piccola cucina con ripostiglio, mantenendo quell'idea originale di “nuvola” che tanto era piaciuta ai residenti.

La versione definitiva, appena completata, è una nube di vetro estruso, che in pianta si legge come il fumetto che disegnerebbe un bambino, simbolo di fortuna nell'antica pittura cinese. “Di notte il soffitto illuminato si riflette contro una superficie a specchio riflettente dando l'illusione di un nuvola galleggiante sospesa lungo il fiume, e crea un punto di incontro per i cittadini” spiegano gli architetti.

www.shl.dk

SCOPRI ANCHE: 
Lo studio di design Rigi a Shanghai
Interni di design per un bistrot a Shanghai
Pareti curve per un ristorante a Shanghai


di Carlotta Marelli / 23 Agosto 2016

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Questione di equilibrio

Antico e moderno di fondono sul lago di Garda

casa moderna

[Architettura]

C'est la vie!

Una casa da sogno per trascorrere un weekend di relax

casa moderna

[Architettura]

Vento e sole a Formentera

Una casa bioclimatica che sfrutta gli elementi naturali

casa ecologica

[Architettura]

Relax nel Dorset

Ström Architects firma la casa ideale dove ritirarsi in pensione

casa moderna

[Architettura]

Lord Meier

L'archistar statunitense firma un progetto nell'Oxfordshire

casa moderna

[Architettura]

Rifugio per surfisti in Cile

Materiali locali, tecniche tradizionali e design contemporaneo

casa moderna

[Architettura]

La terraced house cambia look

La trasformazione moderna di una tipica casa a schiera a Londra

restyling

[Architettura]

Il fantasma di Pablo

Viaggio in Colombia nei luoghi di Escobar

itinerari

[Architettura]

Vivere negli Hamptons

Come cambia la vita, e la casa, nelle location più esclusive?

costume

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web