ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Sedie economiche che diventano texture: l'idea di CHYBIK + KRISTOF

In Repubblica Ceca, una società di arredi per la scuola e l'ufficio trasforma le pareti del suo showroom in una grande scultura nera

sedie-economiche-di-plastica-nera-facciata-showroom-brno

Sì, quelle che vedete sono proprio sedie di plastica. Oltre 900 sedie in plastica nera, per l'esattezza. Che ci fanno lì, inclinate e inchiodate a coprire interamente questo edificio alla periferia di Brno, in Repubblica Ceca?

@ Lukas Pelech

L’idea è del giovane studio di architettura e design CHYBIK + KRISTOF, che ha raccolto la sfida di un'azienda di arredi locali: trasformare la vecchia struttura, precedentemente uno show-room di automobili, nella nuova sede del gruppo, con un makeover radicale ma a basso costo, capace di veicolare in modo accattivante e insolito la brand identity.

 

@ Lukas Pelech

E cosa meglio di una sedia economica poteva raccontare la mission di una società che si occupa soprattutto di arredi per scuole e uffici? Il modello utilizzato si chiama Vicenza, ed è tra i più venduti. Per incorporarlo alla facciata dell’edificio, è stato rivestito di granulato nero, resistente alle intemperie. Ciascuna sedia è stata poi fissata a uno scheletro metallico posto sulla facciata stessa. Un intervento semplice e veloce, ma di grande impatto.

I muri dell'edificio non sono più soltanto muri, anonimi e senza valore, ma divengono spazio vivo e versatile, su cui lasciare un'impronta. La texture astratta ed evocativa che ora avvolge l'edificio preannuncia ciò che si potrà trovare all'interno, e lo fa nel modo più eclatante, stagliandosi sull’ambiente circostante. Audace come un’installazione artistica, funzionale come una pubblicità.

 

@ Lukas Pelech

Dentro, lo spazio è articolato per rispondere a una duplice esigenza: ospitare gli uffici dei dipendenti ed esporre i prodotti in vendita. Anche qui della vecchia struttura non resta quasi nulla, eccetto il soffitto in cemento, percorso da cavi lasciati a vista per dare all’ambiente un carattere moderno e industriale.

 

@ Lukas Pelech

Lo show-room ripensato da CHYBIK + KRISTOF è adesso un open space, con gli uffici disposti lungo i bordi e al centro tre grandi gallerie circolari, incorniciate da tende bianche che scendono dal soffitto fino a terra.

Ciascuna galleria è dedicata a una linea di prodotti: arredi per la scuola, l'ufficio e mobili di design. A distinguerle il layout e il pavimento. Le tende possono essere aperte per mettere i prodotti al centro della scena, o possono chiudersi, per liberare e valorizzare lo spazio comune tra una galleria e l'altra, ideale per eventi interni o con i clienti.

 

@ Lukas Pelech

Un semplice gesto, e l'atmosfera cambia, grazie alla luce, che negandosi dietro le tende o imponendosi, diretta e piena, può regalare effetti drammatici e suggestivi.

www.chybik-kristof.com

 


di Elisa Zagaria / 18 Maggio 2017

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

In punta di penna

Milano raccontata dai grandi autori italiani

Travel

[Architettura]

Vienna effetto Wow

Arte, architettura e design nei posti più cool della capitale Austriaca

Itinerari

[Architettura]

Una mela al giorno...

A Cupertino Apple apre il Visitor Center progettato da Norman Foster

edifici pubblici

[Architettura]

Nuovo grattacielo a Milano

Lo skyline della città cambia ancora con Gioia 22, pronto tra 3 anni

progetti

[Architettura]

Il volto urbano nella storia

La mostra di Carlos Garaicoa alla Fondazione Merz di Torino

mostre

[Architettura]

L'architettura della giustizia

Il tribunale di Parigi firmato Piano è aperto e trasparente, come la legge

edifici pubblici

[Architettura]

Il salotto di Hong Kong

Quelle nuove terrazze sul porto di Hong Kong...

Travel

[Architettura]

La tundra in un parco

La Russia si mette a nuovo in attesa dei Mondiali 2018

Travel

[Architettura]

Un hotel da veri bohémien

L'Hotel Pilar in Leopold de Waelplaats ad Anversa

Hotel

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web