ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Abitare nel Television Centre di Londra dopo il restyling da 1 miliardo di sterline

Un tempo sede della BBC, il complesso a White City è stato restaurato e ampliato da Allford Hall Monaghan Morris, con nuovi appartamenti e negozi per tutti

television-centre-londra-ristrutturazione

Il Television Centre, ex sede centrale della BBC nel quartiere londinese di White City, riaprirà ufficialmente le porte i primi giorni di aprile, sotto forma di centro residenziale e uffici. All'architettura ci ha pensato Allford Hall Monaghan Morris, mentre l'interior design è stato affidato a Suzy Hoodless.

Il Television Centre, ex sede centrale della BBC nel quartiere di White City a Londra, riaprirà ufficialmente le porte i primi giorni di aprile, sotto forma di centro residenziale e uffici.

E mentre i primi inquilini iniziano a insediarsi, l’accesso all’iconico cortile dove si trova la statua del Dio Sole, (conosciuto con il nome di “Helios”) sarà consentito per la prima volta anche al pubblico e non solo a chi ci lavora o ci vive.

All'architettura dei nuovi appartamenti del Television Centre di Londra, ci ha pensato il pluripremiato architetto Allford Hall Monaghan Morris (AHMM, che fa parte dello studio RIBA Stirling) mentre l'interior design è stato affidato a Suzy Hoodless.

Situati nell’attuale struttura circolare Grade-II, gli appartamenti si affacciano su un cortile con giardino privato a pochi passi da Hammersmith Park.

Il design degli alloggi è stato ispirato dall’originale stile Mid-Century Modern del Television Centre, da cui sono nate dimore intelligenti e funzionali.

Nella foto: il salotto di uno degli appartamenti del Television Centre disegnata da Suzy Hoodles, che ha scelto complementi firmati Another Country, un Coffee Table di Two Ash, un tappeto di Vanderhurd e un tavolo vintage in marmo rosa di Knoll. Le lampade, sono firmate Workstead.

L’eredità della BBC al Television Centre continuerà, con ben tre studi televisivi, già operativi, gestiti da BBC Studioworks e BBC Worldwide. Il Television Centre sarà dunque, nuovamente, la dimora di popolari programmi televisivi nazionali come The Graham Norton Show, The Russell Howard Hour, Mock the Week, The Jonathan Ross Show, The Last Leg e Sounds Like Friday Night.

“Siamo molto orgogliosi della riapertura del Television Centre, che rappresenterà una delle più multifunzionali di tutta Londra, sarà aperta per la prima volta anche al pubblico, oltre che a residenti e inquilini. Abbiamo creato un luogo per le persone, qui a White City, con l'obiettivo di riqualificare il quartiere e renderlo più vivo e frizzante. AHMM ha saputo ristrutturare un palazzo rispettandone la struttura tradizionale e aggiungendo un tocco innovativo, in modo che potesse coesistere al meglio con tempi moderni.”, spiega entusiasta Alistair Shaw, direttore del centro.

Nella foto: la hall al piano terra del Television Centre progettata da Suzy Hoodles. Al muro, è stato appplicato un mosaico di John Piper Mosaic. Le poltrone, sono firmate Frits Henningsen e i divani sono di Søren Lund.

Nella foto: una camera da letto di uno degli appartamenti del Television Centre disegnata da Suzy Hoodles, che ha scelto mobili di Christopher Farr e luci di Arrow. Dietro il letto, una fotografia di Tom Craig.

Nella foto: uno dei bagni degli appartamenti del Television Centre disegnati su misura da Suzy Hoodles.

Il Television Centre è al centro di un piano decennale da 8 miliardi di sterline per rinnovare l’intera White City area e trasformarla in una nicchia di produttività e creatività, con nuovi negozi, ristoranti e centri educativi in concomitanza con 4,000 nuove residenze in costruzione, più di 180,000 metri quadrati di spazi per uffici e 20,000 nuovi posti di lavoro.

Leggi anche: A Londra i vecchi gasometri vittoriani di King's Cross sono diventati degli appartamenti

Il complesso, ospiterà presto anche il Bluebird Cafe White City, oltre ai ristoranti Homeslice e Patty Bun e, quasi contemporaneamente, verrà inaugurata la White City House, ultimissima aggiunta al club privato londinese Soho House, comprensiva di un hotel a 45 stanze, palestra e il bar aperto al pubblico.

A maggio, apriranno un cinema a tre sale e un deli, mentre a luglio la catena di ristorazione Kricket inaugurerà il suo ristorante più grande.

Nella foto: il cinema in apertura a maggio all'interno del Television Centre disegnato da Suzy Hoodles, che ha scelto poltrone e sedie di Søren Lund upholstered e luci di Flos.

televisioncentre.com


di Valentina Mariani (Ha collaborato Vivee Barengo) / 29 Marzo 2018

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

I giardini più belli di New York

Un nuovo libro sugli spazi verdi meno conosciuti della città

Travel

[Architettura]

Dentro la Torre Prada

Una visita, anzi 3, dentro l’ultima architettura di OMA

Musei

[Architettura]

Creatività a passo di tango

Guida di viaggio a Buenos Aires in 10 tappe

Travel

[Architettura]

Week end al Monte Verità

Un itinerario nella vecchia colonia di Herman Hesse

Travel

[Architettura]

Palazzo Citterio, porte aperte

6.500 mq dedicati ad arte moderna e mostre temporanee

restyling

[Architettura]

15 film d'architetto

I film famosi che un architetto deve vedere almeno una volta

Costume

[Architettura]

Asfalto e pallone

Se il calcio italiano (come l'urbanistica) deve ripartire dalle periferie

Costume

[Architettura]

Il Guggenheim nel deserto

Rapponen porta le architetture di NY nei paesaggi più remoti

progetti

[Architettura]

Cinema del reale

5 documentari per architetti visti a Copenaghen

costume

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web