ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

In Corea si va al cinema sotto il tetto più grande del mondo

Sede ufficiale del Busan International Film Festival, il Busan Cinema Center firmato dallo studio austriaco Coop Himmelb(l)au

Il Cinema Center della città di Busan, la seconda per popolazione della Corea del Sud, è la sede ufficiale del Busan International Film Festival (BIFF) - uno dei festival cinematografici più popolari in Asia - ed è diventato un simbolo della manifestazione stessa.

Commissionato dalla città allo studio austriaco Coop Himmelb(l)au è, dal punto di vista architettonico, l’erede delle teorie decostruttiviste occidentali ma rispetta il senso di bellezza formativo tipico del mondo orientale. Il centro, costituito dal più grande tetto del mondo, con un’estensione quasi il triplo rispetto ad un campo di calcio, è completo di 42.600 luci a LED, che creano un cielo virtuale collegando gli spazi multifunzionali.  

Il Cinema Center è situato tra la riva del fiume Suyeong e il Naru Park ed è costituito da 3 edifici: il Cine Mountain, il BIFF Hill e il Double Cone. Il primo dispone di 3 multisala e del teatro Haneulyeon considerato uno dei migliori stage del mondo. Il progetto del Busan Cine Center, il primo dello Studio austriaco in Corea del Sud, vuole partire dal tetto considerandolo come una copertura senza colonne che si avvicina all'idea di un tetto fluttuante nello spazio mentre all’interno è stata prevista un’area semovibile che può fornire ulteriori posti a sedere, oppure trasformarsi in un prolungamento per l'orchestra o il proscenio dove le tende possono essere regolate per offrire una migliore acustica.

Mentre già da ora un’ulteriore area esterna ad arena circondata dall’acqua permette l’accesso in barca si è anche pensato ad un’eventuale futura estensione del progetto su una delle isola tra i canali, che permetterebbe l’aggiunta di nuove funzioni culturali e maggior integrazione con il paesaggio circostante. Media, tecnologia, intrattenimento e svago si fondono così in un’architettura aperta che facilmente si adatta ai diversi eventi in programmazione: uno spazio reattivo e mutevole che agisce come catalizzatore urbano di scambio culturale. 

www.coop-himmelblau.at

SCOPRI ANCHE:
 Un'architettura moderna ad Hainburg
→ 3000 mq di spazi espositivi a Lione progettati da Coop Himmelb(l)au


di Paola Testoni / 5 Ottobre 2016

CORNER

Architettura collection

[Architettura]

Che ne è di Palmira?

Mostre digitali e non per tenere in vita l'architettura mediorientale

mostre

[Architettura]

Notte bianchissima

Uno chalet tradizionale ricavato da un enorme blocco di neve

hotel

[Architettura]

Il cielo in una terrazza

Un bianco gioco di volumi per una specialissima casa con vista

casa vacanze

[Architettura]

4 architetti innamorati

Storie d'amore e di complicità in attesa di San Valentino

San Valentino

[Architettura]

Architettura pop

Ma anche rock o elettronica: 13 videoclip in architetture famose

Costume

[Architettura]

Nella natura a Buenos Aires

Una casa nel parco, completamente di legno, per chi ama il silenzio

Case in legno

[Architettura]

Country pink

4 ville con piscina firmate dal più eclettico architetto coreano

case con piscina

[Architettura]

Tra cocooning e natura

In Cile una casa avvolta dalle querce di una foresta privata

Case in legno

[Architettura]

La giungla in hotel

Pareti verdi e piante tropicali per un albergo in Vietnam

hotel

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web