ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Come si illumina un hotel di design? Oluce lo fa con le sue luci-icone

Un servizio bespoke e un catalogo di luci d'autore. Così la luce made in Italy entra nel mondo dell'ospitalità e del contract

È una luce su misura quella che Oluce, storica azienda italiana nel campo dell’illuminazione fondata nel 1945 dal maestro d’arte Giuseppe Ostuni, ha messo a disposizione di grandi nomi dell’architettura per illuminare i loro progetti nel settore contract. Dalla casa, le icone senza tempo che hanno reso grande il nome del brand made in Italy, si sono così riversate nelle hall, nelle sale da pranzo e nelle suite di alcuni dei più prestigiosi boutique hotel e relais del mondo. Punto di forza dell’azienda, il servizio bespoke tailoring pensato da Oluce appositamente per il mondo del contract e che offre la possibilità di avere lampade realizzate su misura per esigenze specifiche, oppure in varianti personalizzabili su prodotti a collezione già esistenti.

Così, il nuovo albergo della catena Roomers a Baden Baden ha guardato all’azienda made in italy scegliendo come prodotto di illuminazione contract un’icona del design. Inaugurato a novembre, l’hotel è uno degli ultimi progetti firmati dallo studio Lissoni Architettura insieme allo studio tedesco KHP Architekten ed è un esempio urban hotel contemporaneo con spa ad alta quota, terrazze e piscina con vista panoramica. Per lui, all’interno della sala da pranzo e in una delle zone lounge, sono stati scelti diversi modelli della famosa Sonora di Vico Magistretti, che, disegnata nel 1976 e declinata in numerosi materiali e dimensioni, è uno dei progetti più emblematici della collaborazione tra Oluce e il maestro dell’architettura e del design. Oggetto archetipico in grado di rimanere sempre attuale grazie alle sue forme pulite e geometriche, la lampada a sospensione per antonomasia, è stata realizzata in una versione ad hoc per l’hotel, con esterno della calotta in bronzo e con un’inedita finitura scelta dallo Studio Lissoni per l’interno.

Anche il nuovo Hotel VIU, indirizzo a 5 stelle nel panorama alberghiero milanese con interni firmati da Nicola Gallizia, ha incluso tra gli arredi le luci con bracci orientabili da lettura e un elegante paralume disegnato dallo stesso Gallizia.

Ancora, le linee inconfondibili delle lampade di design che abbelliscono molto case del settore domestico, sono state scelte per caratterizzare ed impreziosire alcuni degli spazi del Relais Villa Del Borgo di Canelli, antica dimora costruita tra il ‘700 e l’800, protagonista di un recupero conservativo che ha mantenuto le storiche peculiarità dell'architettura contrapponendole, nel progetto di interni dell’architetto Dario Leardi, ad un arredo moderno e di design. All’interno degli spazi del Relais, caratterizzati da soffitti a cassettoni, muri in pietra, pavimenti in legno e grandi volte a botte, le lampade Oluce fanno da contrappunto con le loro linee geometriche e disegnate, conferendo allo spazio un gusto contemporaneo.

Oltre alla selezione dei prodotti presenti a catalogo, il progetto si è rivolto al servizio bespoke tailoring dell’azienda per la realizzazione di una particolare versione di una delle sue icone più conosciute, la lampada da tavolo Atollo, in una variante in metallo bianco realizzata appositamente per la struttura. Oltre ad Atollo, la selezione ha incluso lampade da esterni, come la Lyndon di Vico Magistretti nella sua versione lampada da terra, e uno studio di illuminazione per interni caratterizzata dalla mix di pezzi storici, e luci contemporanee.

Vicino alla storica Sonora, le ultime novità, come Lys del duo Angeletti & Ruzza, montate su rosone multilampada a creare una cascata luminosa all’interno del vano scala, le Kin a sospensione e le Lens a parete, entrambe firmate da Francesco Rota e realizzate con una preziosa finitura rame lucido che aggiunge un tocco ricercato e moderno agli spazi. Chiudono la rosa dei prodotti la Superluna di Victor Vasilev, posizionata nella zona ristorante a creare un’ambiente intimo e raffinato, le lampade Stone of Glass di Laudani & Romanelli e le applique Diamond.

www.oluce.com


di Laura Arrighi / 29 Giugno 2017

CORNER

Speciale Contract collection

[Speciale Contract]

Arredare con i serramenti

Le soluzioni contract di Erco tra estetica e funzionalità

arredi di design

[Speciale Contract]

A ogni interno una maniglia

Classica, contemporanea, urban o country?

accessori di design

[Speciale Contract]

Outdoor con stile

Le pergole bioclimatiche per godersi al massimo l'aria aperta

arredi outdoor

[Speciale Contract]

Lenzuola e piumoni da sogno

dreamin'101 è la nuova linea firmata Minardi Piume

textile design

[Speciale Contract]

Rivestire i letti con Shuj

Avete mai dormito in un piumino imbotto di seta?

textile design

[Speciale Contract]

Week end in biblioteca

Aspettando l'autunno, ecco dove godersi un video-camino

Elle Decor Grand Hotel 2017

[Speciale Contract]

Made in Italy e hotellerie

Un talk e un contract book per parlare di design e ospitalità

Elle Decor Grand Hotel 2017

[Speciale Contract]

Hospitality, design e fitness

Una gym d'autore all'interno di un pop up hotel a Milano

Elle Decor Grand Hotel 2017

[Speciale Contract]

Art design: 3 lecture

La parola a Claude Missiri, Marco Lavit e Davide Rapp

Elle Decor Grand Hotel 2017

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web