ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

UdA Architetti: appartamento a Bari come un viaggio in Puglia

Un restyling di Andrea Marcante e Adelaide Testa che riprende la cultura popolare e la decorazione come strumento simbolico- spirituale dell’architettura.

A pochi isolati dalla Bari vecchia, felicemente riconquistata alla vita culturale e mondana della città, questo appartamento in un bel palazzo ottocentesco nel quadrilatero più elegante del centro è un susseguirsi di stanze delle meraviglie che sorprendono e affascinano per l’estetica originale.

Dall’idea di un viaggio alla scoperta della Puglia, una sorta di Grand Tour attraverso forme di cultura popolare, Andrea Marcante e Adelaide Testa di UdA Architetti hanno cercato di individuare e visualizzare il genius loci per riportarlo negli spazi della casa.

Ecco che in questo progetto i volumi dei bagni e dei vestiaire diventano micro-architetture ispirate formalmente alle case contadine, gli arredi e le porte fatte di semplici assi in legno fanno l’occhiolino alle vicine atmosfere rurali. E ancora, la sperimentale resina tessile serigrafata con motivi a punto croce su disegno, le lampade di design tricottate, fino alle opere fotografiche con pizzi dell’artista Silvia Giambrone, ci riportano a forme tipiche del lavoro femminile ancora fortemente praticato e visibile nelle “stanze aperte” della Bari vecchia. Il vicino Oriente ha ispirato il disegno delle forature sulle porte scorrevoli tra il living, unione di tre stanze visivamente connesse dalla resina, e il corridoio, vibrante di una luce misteriosa.

Questo progetto, in cui la decorazione non è linguaggio fine a se stesso ma è contenuta nell’architettura e ne diviene espressione, segna un ulteriore passo di una lunga e colta ricerca sull’abitare contemporaneo dello studio UdA. Ritroviamo, nel volume del bagno rivestito in resina tessile, il tema delle box house lungamente esplorato (e documentato da Elle Decor Italia negli ultimi dieci anni). Come nuovi paesaggi dell’ambiente domestico arricchiscono di prospettive inaspettate il rapporto tra dentro e fuori e regalano all’abitare una visione non statica degli ambienti.

Andrea Marcante, in sintonia con il teorico svedese di architettura Christian Norberg-Schulz, autore dell’opera Genius Loci. Paesaggio, ambiente, architettura, spiega: “Nell’abitare ricerchiamo una componente simbolico-spirituale e non solo tecnico-funzionale che ci riporta alla nostra famiglia di origine e alla storia del luogo in cui viviamo. Anche la decorazione, strumento che arricchisce l’architettura di una dimensione immaginifica, crea quell’indispensabile equilibrio tra emozione e ragione”.

I clienti, una giovane coppia di professionisti, ritornati a Bari dopo lunghi soggiorni a Milano per studio e lavoro, desideravano riaccostarsi alla cultura locale attraverso un linguaggio diverso. A ricordare l’impianto originale i progettisti tracciano un sistema aereo di profili in ferro brunito che contengono l’illuminazione, mixano con sicurezza oggetti antichi, presenti nell’appartamento, con pezzi storici del Novecento e disegnano molti arredi su misura, attori di un palcoscenico tutto privato. 

www.marcante-testa.it

SCOPRI ANCHE:
UdA raccontano la mostra Soft Home
Natuzzi: intervista all'erede Pasquale Junior


di Rosaria Zucconi / 5 Luglio 2016

CORNER

Case collection

[Case]

Dinamici equilibri

La casa di Luca Bombassei in un palazzo d'epoca milanese

restyling

[Case]

Ritratto contemporaneo

Opere d’arte e design del Novecento nella casa di Carlo Prada

restyling

[Case]

Biblioteca con cucina

Libri, opere d'arte e poesie nella casa di Antonio Gnoli a Roma

Roma

[Case]

Un rifugio in collina

Il fascino della villa Anni 30 rivisitata in chiave contemporanea

Casa con giardino

[Case]

Abitare a due passi dal mare

A Pantelleria la ristrutturazione di un piccolo antico dammuso

Casa al mare

[Case]

Restyling a Saint-Germain

Nuove relazioni tra gli ambienti in un appartamento a Parigi

Restyling

[Case]

Volumi sospesi a Nepi

Tra pieni e vuoti un progetto d'interni di Massimo Adario

restyling

[Case]

Un appartamento milanese

Ripensare una casa anni ’70 con affaccio piazza Sant’Ambrogio

Casa moderna

[Case]

Una casa al mare in Salento

Ristrutturare una villa frontemare da vivere tutto l'anno

Casa al mare

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web