ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Sun Path House, la casa scultura che segue il percorso del sole

A Miami Beach, una villa degli anni 30 scopre un segreto dialogo col cemento e col movimento del sole, grazie al restauro di Christian Wassmann

casa-di-cemento-sun-path-house-miami
Courtesy photo Lukas Wassmann

A Miami Beach, l’architetto Christian Wassmann ha ristrutturato una villetta-bungalow degli anni 30 e l’ha trasformata in Sun Path House, una casa a tre piani che sembra fluttuare nel vuoto e che dialoga in modo inedito e segreto con il movimento del sole e con una particolare struttura in cemento. Quest’abitazione simile a una scultura è stata concepita per favorire la salute dei suoi inquilini, la famiglia dello chef italoamericano Frank Prisinzano, proprietario di ben quattro ristoranti italiani nell’East Village di Manhattan.

Courtesy photo Lukas Wassmann

Non stupisce quindi che uno degli ambienti principali sia la cucina, ambiente che fa da “connessione spaziale con la casa preesistente”. Sun Path House nasconde però anche un mistero, che passa attraverso il suo forno a legna: una scala a chiocciola ne avvolge il camino e informa tutta la struttura col suo andamento a spirale, conferendole l’aspetto unico che si può ammirare dal giardino.

Courtesy phot Lukas Wassmann

Il suo aspetto unico è dovuto al sapiente uso del cemento che qui è stato piegato oltre un ruolo strettamente strutturale e funzionale, e spinto fino a acquistare qualità scultoree. Il muro infatti non sostiene soltanto il volume centrale, ma attraversa a tutti gli effetti la casa: al piano terra, la sua linea crea un ambiente esterno per la cena. Proseguendo verso l’alto, il muro passa per la camera da letto, dove serpeggia intorno a un letto matrimoniale circolare e al contempo nasconde un bagno aperto sul retro. 

Courtesy photo Lukas Wassmann

Courtesy photo Lukas Wassmann

Il muro emerge infine all’ultimo piano, dove si accede non solo a un intimo e accogliente solarium, ma anche alla verità custodita dal nome di questa casa. Sun path è infatti il “percorso del sole”. Scopriamo quindi che il muro di cemento curvilineo ricalca il  cammino ellittico dell’astro nel solstizio d’estate. In questo particolare passaggio la stella riflette i suoi raggi sul cemento e sulla superficie del terrazzo. Per realizzare questo effetto con grande precisione, il muro è stato inclinato sul lato nord di 11,25 gradi rispetto alle linee della casa. L’asse di rotazione si trova al centro della scala a chiocciola.

L’estremità superiore della spirale di cemento ripara anche dal vento, creando un senso di grande calma. Come spiega l’architetto: “in questo spazio si può ritrovare la solitudine sotto il cielo aperto, un ambiente ilibero dalle incursioni della vita di ogni giorno. Il tempo trascorso in quest’angolo contemplativo rivela le interazioni della casa col sole”.

Courtesy photo Todd Eberle

Non è la prima volta che lo studio Christian Wassmann affronta temi come il rapporto tra geometria e natura: per la casa di moda threeASFOUR ha realizzato nel 2011 un'installazione ispirata proprio alla spirale di Fibonacci, esposta all'Arnhem Mode Biennale in Olanda. Wassmann ha anche recentemente presentato un libro alla fiera di Francoforte, dal titolo Sun Path House and Other Cosmic Architectures. All'interno presenta progetti come Sun Path House, nati dall'ideale architettonico scoperto durante una visita all'osservatorio Jantar Mantar in India, il sogno di un'architettura che sia interconnessione tra le arti, amore per la geometria, consapevolezza del cosmo". 

christianwassmann.com

 


di Roberto Fiandaca / 20 Ottobre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

12 appartamenti alle Baleari

Week end a Palma di Maiorca in case di lusso

restyling

[Case]

Black box a Parigi

Un micro-appartamento di 30 mq ristrutturato dallo Studio Batik

[Case]

Mito irlandese per interni

Un progetto di ampliamento a Londra firmato O’Sullivan Skoufoglou

restyling

[Case]

Capanne ceche

Tradizione e modernità si fondono nelle ville progettate da Richard Meier

progetti

[Case]

Un piccolo nido newyorkese

I tanti “trucchi” per vivere in poco spazio ideati da Peter Kostelov

Restyling

[Case]

Brutalismo argentino

Accoglienza abitativa con gusto raw dei materiali

Casa moderna

[Case]

Tadao Ando a New York

A Manhattan c'è 152 Elizabeth il primo progetto di Tadao Ando a NY

Casa moderna

[Case]

Home Green Home

Solar Decathlon 2018: La Sapienza di Roma presenta una smart home

Progetti

[Case]

Restyling a Barcellona

Quinto progetto per lo studio che sta colonizzando la città

Restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web