ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Maschio o femmina? Le due facce di un loft industriale a Tribeca

sheep + stone converte un vecchio magazzino in loft eclettico e accogliente, dove lo stile raw convive con accenti vintage e delicati

t5
Courtesy of sheep + stone

Cosa c'è di più squisitamente newyorkese di un loft ricavato dalla ristrutturazione di un ex magazzino, con vista sul fiume Hudson? Siamo a Tribeca, una delle zone più eclettiche e vivaci di Manhattan, e qui, in una strada tranquilla, sorge questo edificio centenario che lo studio sheep + stone, in collaborazione con Frances Mildred Architects, ha convertito in loft, industriale sì, ma con uno spiccato lato femminile.

Come il quartiere che lo ospita, questo loft abitato da una coppia con una bambina, è un inno ai contrasti, un melting pot di stili diversi da cui si genera un’imprevedibile armonia. L'ossatura del loft è chiaramente industriale: colonne e porte in acciaio, ampie finestre profilate di vernice nera, soffitti altissimi e mattoni a vista. Il restyling ha provveduto a preservare ed esaltare queste caratteristiche, sovrapponendo però ai tratti più ruvidi e maschili della struttura un’impronta morbida e calda.

Ecco allora gli arredi vintage anni 50 e i pezzi Art Deco, che velano di nostalgia l'immagine raw del loft. Le finiture sono lucide, i materiali tattili, con una massiccia presenza del legno, oltre che nei mobili anche nei pavimenti, a creare un raccordo materico e visivo tra i diversi linguaggi che si dispiegano nel loft. Gli spazi ariosi e ampi includono tre camere da letto, due bagni e un salotto da cui si può ammirare il fiume. Alla piccola di casa è stato riservato un angolo speciale, che farebbe la gioia di tutte le bambine: la cameretta è infatti un romantico scrigno, con una teatrale tenda rosa cipria e una carta da parati a pois dall'aria giocosa. Ludiche e accattivanti sono anche le lampade che adornano il loft: incastonate tra le travi imbiancate o agganciate ai muri, aggiungono un accento artistico all'insieme, grazie alle loro forme inconsuete e scultoree.

 

Nella camera padronale, così come nella zona living open space, l'intreccio di maschile e femminile appare più che mai evidente: linee arrotondate ed eleganti si accompagnano a colori pieni e scuri, che riprendono il tema industriale, mentre le note dorate che provengono dalle luccicanti finiture in ottone posizionate qua e là mettono tutti d'accordo, dando un tocco finale, glam e sofisticato, al loft.

 

In linea con il lifestyle della Grande Mela e le molte anime che la contraddistinguono, il Tribeca Loft disegnato da sheep + stone è dunque un microcosmo eclettico, che rielabora in modo organico e originale istanze e gusti eterogenei, dell'eleganza femminile, alla mascolinità più spigolosa, passando attraverso i sogni delicati di una bambina. 

www.sheepandstone.com

LEGGI ANCHE:

Vivere e lavorare in un loft di Manhattan

Hudson Yards, il gigantesco piano di sviluppo immobiliare che cambierà New York

Un loft moderno e raw nella ristrutturazione di una ex centrale del gas dell’800


di Elisa Zagaria / 13 Novembre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

12 appartamenti alle Baleari

Week end a Palma di Maiorca in case di lusso

restyling

[Case]

Black box a Parigi

Un micro-appartamento di 30 mq ristrutturato dallo Studio Batik

[Case]

Mito irlandese per interni

Un progetto di ampliamento a Londra firmato O’Sullivan Skoufoglou

restyling

[Case]

Capanne ceche

Tradizione e modernità si fondono nelle ville progettate da Richard Meier

progetti

[Case]

Un piccolo nido newyorkese

I tanti “trucchi” per vivere in poco spazio ideati da Peter Kostelov

Restyling

[Case]

Brutalismo argentino

Accoglienza abitativa con gusto raw dei materiali

Casa moderna

[Case]

Tadao Ando a New York

A Manhattan c'è 152 Elizabeth il primo progetto di Tadao Ando a NY

Casa moderna

[Case]

Home Green Home

Solar Decathlon 2018: La Sapienza di Roma presenta una smart home

Progetti

[Case]

Restyling a Barcellona

Quinto progetto per lo studio che sta colonizzando la città

Restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web