ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Cosa succede se metti insieme minimalismo e stile industrial? Il risultato in una villa giapponese

L’architettura super essenziale dello studio CAPD unisce l’eleganza a dettagli raw, per un originale eclettismo essenziale

minimalismo-stile-industrial-villa-in-giappone-capd
Daisuke Shima - ad hoc inc

La casa mininal di CAPD studio in Giappone è un'architettura essenziale in acciaio, mattone e legno che si sviluppa lungo un piccolo fiume dove la natura è incontaminata

Minimalismo e stile industrial hanno diversi punti in comune ma anche tanti contrasti: su questo anno giocato gli architetti dello studio giapponese CAPD per il loto ultimo progetto residenziale. Situata sulle rive di un fiume e immersa in una natura selvaggia la villa in stile minimal sorge su un lotto che si estende lungo un piccolo corso d’acqua con accesso attraverso un ponte che lo collega alla strada.

Ad una prima occhiata si riconosce subito la sensibilità tipicamente orientale di giocare con forme, materiali e colori minimali, riuscendo con eleganza ad inserire un’ architettura moderna in un contesto urbanistico singolare.

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

Osservando da diversi punti di vista la casa unifamiliare minimal, si ha la sensazione che sia costruita su due diversi siti. Uno con un’anima selvaggia, nel quale la natura incontaminata sembra dettare le regole e disegnare un paesaggio che sfugge al controllo dell’uomo. L’altro, residenziale, più ordinato, disegnato rispettando allineamenti geometrici e confini.

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

Per armonizzare il contesto preesistente con il nuovo intervento, gli architetti Kazuo Monnai, Hirokazu Ohara, Dai Tsunenobu e Kazuya Masui hanno utilizzato dettagli architettonici più moderni, accostati a pochi ma fondamentali elementi tradizionali, come una parete in mattoni e un porticato in legno.

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

Grazie all’uso di travi in acciaio con sezione ad H dall’aspetto rustico e finiture più eleganti e delicate, come l’uso del legno e del vetro l’architettura signorile sembra essere stata lì da sempre. Il portico che si sviluppa sul lato del fiume è rialzato con le travi che lo fanno “galleggiare” sul terreno rendendo così sfumato il confine con il paesaggio che sembra volersi riappropriare dei suoi spazi e invadere la casa.

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

La relazione forte tra interno ed esterno è assicurata da queste soluzioni architettoniche, dall’uso di grandi pareti vetrate che rendono luminoso l’ambiente e riflettono l’esterno, e dalla creazione di un giardino d’inverno nel cuore della casa.

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

Questo spazio suggestivo coperto da un lucernario è pensato come un salottino all’aperto, luogo di riflessione e punto di osservazione privilegiato per rilassarsi, leggere ed osservare il cielo.

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

Foto di Daisuke Shima - ad hoc inc

All’interno solo pochi arredi moderni minimal e una cucina essenziale inseriti in uno spazio total white esaltato dal parquet e dall’uso di infissi in acciaio che riprendono l’esterno.

www.cap-d.net

SCOPRI ANCHE:

In Giappone, una casa verticale stile minimal

Chi ha detto che una casa stile giapponese non può essere cozy?!


di Laura Arrighi / 30 Agosto 2017

CORNER

Case collection

[Case]

La casa del futuro

Una casa passiva made in Usa destinata ad avere successo

casa ecologica

[Case]

Cottage con veranda

Una casa al mare si amplia con una veranda di gusto moderno

restyling

[Case]

Dare un tetto a chi non ce l'ha

Brillante esempio di architettura sociale a New York

progetti

[Case]

Minimalismo in montagna

Lo chalet che porta la contemporaneità tra i monti

casa vacanze

[Case]

12 appartamenti alle Baleari

Week end a Palma di Maiorca in case di lusso

restyling

[Case]

Black box a Parigi

Un micro-appartamento di 30 mq ristrutturato dallo Studio Batik

mini case

[Case]

Mito irlandese per interni

Un progetto di ampliamento a Londra firmato O’Sullivan Skoufoglou

restyling

[Case]

Capanne ceche

Tradizione e modernità si fondono nelle ville progettate da Richard Meier

progetti

[Case]

Un piccolo nido newyorkese

I tanti “trucchi” per vivere in poco spazio ideati da Peter Kostelov

Restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web