ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Open space, da Parigi l'idea per dividere la zona giorno dalla zona notte

Nel progetto Voltaire, Sabo Project immagina un’isola di alluminio anodizzato che nasconde gli ambienti più privati

open-space-parigi-brutalista-voltaire-studio-sabo
Alexandre Delaunay

Un’isola di alluminio anodizzato ospita zona notte e servizi in questo mini loft raw brutalista nel centro di Parigi

Siete alle prese con la partizione di un open space? Se le superficie non sono particolarmente ampie e desiderate separare la zona notte da quella dedicata alle attività diurne potete tratte ispirazione dal progetto Voltaire di Sabo Project. Il mini loft sul quale lo studio parigino, fondato e diretto da Alexandre Delaunay, è intervenuto si trova in un edificio industriale degli anni 20 nell’11esimo arrondissement della capitale francese. Gli interni brutalisti con cemento a vista sono stati redefiniti grazie ad un’isola centrale che mantiene gli spazi suddivisi pur conservando una perfetta circolazione orizzontale e verticale dell’appartamento open space di appena 80 mq senza necessità di pareti di ripartizione. Un’isola rivestita da una supeficie di alluminio anodizzato e personalizzato grazie a punzonature che ricreano un pattern dal design contemporaneo e che, grazie alle perforazioni, offrono la possibilità di creare diversi scenari di luce e protezione della privacy. Il progetto, completato nel luglio scorso, presenta una sala illuminata dalle ampie vetrate industriali collegata con la cucina open space. Tra pilastri e soffitti in cemento brutalista troviamo un arredo semplice su toni chiari: un morbido divano e mobili in legno chiaro come il parquet a larghi listoni, quadri moderni appoggiati con non chalance tutta francese sui temosifoni lunghi e bassi dipinti in grigio, colore che caratterizza il sofà e un piccolo ma folto tappeto. Alle spalle del divano troviamo il cubo di alluminio satinato che crea immediatamente un’impercettibile tensione negli interni.

Il mistero si svela quando alcune delle 40 lastre aprendosi a soffietto lasciano intravedere il “contenuto”: una camera da letto con servizi dall’arredo minimalista arricchito solamente dai giochi della luce che filtra attraverso le perforazioni. Un semplice letto, un ampio armadio bianco a parete e un semplice piccolo tavolo-comodino sono infatti i soli arredi.

Ma l’isola centrale dell'open space ha un altro segreto: nasconde sul tetto un soppalco per una seconda camera da letto sobria e “scandinava” come la sottostante, che si interfaccia con il soffitto raw e prende luce dalle ampie finestre della sala. Per tornare alla zona giorno open space dobbiamo soffermarci sugli arredi della cucina aperta: una parte è occupata interamente da mobili bianchi che defluiscono nel bancone di appoggio dove vengono interrotti da una parete di piastrelle dai motivi moderni bianchi e blu a fare da pendant la tovaglia della favola accoppiata a semplici seggiole anni 50.

Lo spazio cucina è poi diviso visualmente dalla sale con una cassapanca minimalista di legno chiaro frontale alla libreria leggera e  aperta posta in fondo alla parete.

http://sabo-project.com/

www.facebook.com/SABO.project

LEGGI ANCHE:
La micro-casa che ruota intorno ad una scatola
→ Mini appartamento per week end con vista sul mare del Nord
→ Mini house: abitare in 21 metri quadri
→ A Ischia, una mini casa di 11 mq per un artista
→ Un micro loft di 35 metri quadr
→ Progettare un mini appartamento a Palermo senza fare finta di essere a New York


di Paola Testoni / 1 Dicembre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

Airbnb Plus, per il turismo "di design"

La piattaforma spegne 10 candeline e punta alle 5 stelle

Travel

[Case]

Formentera on the rocks

L'architettura sostenibile della villa di Marià Castelló Martínez

Casa vacanze

[Case]

Oro e mistero in Mongolia

Un restyling ispirato a Richard Serra e all’antica cultura mongola

restyling

[Case]

La Winchester House al cinema

Un film sulla storia della più famosa casa stregata degli Stati Uniti

Costume

[Case]

Tommy Hilfiger vende casa

Un capolavoro di eccentricità e Pop Art a Miami Beach sul mercato

Casa moderna

[Case]

Appartamento a strati

L'open space progettato da Roberto di Donato a Valencia

restyling

[Case]

Mura Mura

Tra carrubi ed ulivi, il fascino di una villa in pietra sulle colline di Noto

Travel

[Case]

Abito dove voglio

La casa plug&play Eden Luxury Portable Suite

progetti

[Case]

Casa sull’albero, rivisitata

Uufie progetta un cottage in cui sembra di vivere tra i rami

casa vacanze

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali